Allarme bomba Unicredit Bologna: artificieri sul posto, evacuata la zona

Allarme bomba in banca: l’allarme lanciato da una telefonata anonima

È scattato subito l’allarme all’Unicredit di Bologna durante il pomeriggio del 29 dicembre. A creare panico e paura è stata la telefonata anonima ricevuta alla portineria attorno alle 16.45. Durante la breve chiamata l’interlocutore anonimo ha detto: “C’è una bomba nel palazzo”.

Immediatamente è stata avvertita la Polizia di Stato che è intervenuta con i Vigili del Fuoco. Le forze dell’ordine hanno così evacuato l’intera sede centrale del gruppo bancario che vanta due palazzi: uno di 8 e l’altro di 3 piani.

Artificieri ancora all’opera: sgomberata la strada che attornia gli edifici

Dall’ufficio stampa Unicredit si riferisce come l’evacuazione del personale è stata resa facile poiché, visto il periodo natalizio, i dipendenti non erano al completo. Poco dopo sono giunti sul posto anche gli artificieri con i cani antiesplosivo che hanno cominciato le operazioni di ricerca passando al setaccio entrambi i palazzi. Gli artificieri sono ancora all’opera, la strada che attornia l’edificio permane chiusa. Secondo i primi dettagli la telefonata sarebbe giunta da un uomo con accento straniero.