Aspirina Bayer, ritirati alcuni lotti non conformi

Il ritiro dei lotti è dovuto ad un anomalia dell'imballaggio

Ritirati alcuni lotti di aspirine. L’allerta arriva dall’AIFA che ritira alcuni lotti per problemi di imballaggio. Il presunto pericolo non è determinato dai principi attivi del medicinale, bensì si tratta di irregolarità nella fabbricazione ed il colore anomalo che potrebbe compromettere le qualità del farmaco.

L’agenzia italiana che gestisce il farmaco del colosso dell’industria farmaceutica Bayer, sul territorio italiano, ritira alcuni lotti ritenuti pericolosi. Alcune confezioni, infatti, potrebbero presentare un problema anomalo. Sappiamo quanto questo farmaco viene utilizzato soprattutto nel quotidiano, essendo acquistabile senza obbligo di ricetta.

Questi i lotti ritirati per l’Italia dall’agenzia italiana:
004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1BKK feb-18
004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1AGN gen-18
004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1BL5 gen-18
004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1CPS lug-18
04763544 Aspirina 500 mg granulato x 20 bustine BTT185R gen-18.

Inoltre, sono stati ritirati altri due lotti sempre della casa farmaceutica Bayer, il farmaco in questione è l’Alka Effer. Anch’esso un anti dolorifico, comunemente usato per mal di testa, mal di denti e dolori reumatici. Questi i lotti tolti dal mercato: 004601023 ALKA EFFER 20 compresse BTAHTUO mar-19/ 004601023ALKA EFFER 20 compresse BTAHELO mag-19. Il provvedimento, a detta di Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, si è reso necessario a seguito della notifica di allerta rapida e della dichiarazione di non conformità alle norme di buona fabbricazione del sito di produzione, la Bayer.

Aspirina Bayer, ritirati alcuni lotti non conformi ultima modifica: 2017-02-10T15:03:12+00:00 da Lorenzo Muffato