Australia, italiana arrestata per droga a Melbourne

Australia, italiana arrestata per droga a Melbourne

Elisa Salatino, 39 anni, è stata arrestata domenica scorsa all’aeroporto di Melbourne. Dopo essere atterrata da un volo partito da Roma, la donna aveva nel doppiofondo della valigia dei pacchetti contenenti droga del valore complessivo di 700 mila euro. Fermata dalle forze dell’odine, la donna rischia l’ergastolo in Australia.

Questa mattina Elisa Salatino è comparsa davanti al Tribunale di primo grado, la Magistrates’ Court di Melbourne, per rispondere dell’accuso di possesso di droga. La donna 39enne è stata fermata all’aeroporto internazionale di Melbourne domenica scorsa dalle Forze di frontiera australiana (Abf). Al controllo ai raggi X allo scalo, nella valigia che trasportava, è stato indiviuato un doppiofondo ricavato con un pannello di compensato. Alla perquisizione sono stati rinvenuti diversi pacchetti di droga, che secondo le analisi corrispondono a circa 5 chili di cocaina, per un valore complessivo di 700mila dollari.

Rinviata a giudizio al 22 maggio, Elisa Salatino rischia il massimo della pena prevista in Australia per importazione e possesso “di una quantità commerciale di droga soggetta a controllo di confine” che sarebbe l’ergastolo Si attendono quindi nuovi sviluppi che però non saranno possibili fino al prossimo 22 maggio, la situazione di Elisa potrebbe infatti complicarsi, e potrebbe rischiare diversi anni di galera in Australia.

Australia, italiana arrestata per droga a Melbourne ultima modifica: 2017-02-15T08:37:58+00:00 da Valentina Addesso