Bollo Auto, al terzo mancato pagamento prevista l’espulsione

Sempre più automobilisti non pagano il bollo,  oltre 420mila veicoli, circa l’1% di quelli circolanti in Italia. Alcune regioni prendono provvedimenti contro le “dimenticanze”

L’annuale tassa automobilistica viene sempre più aggirata dai possessori di veicoli. I mancati pagamenti fanno perdere ingenti somme di denaro allo Stato, alcune regioni, però, sono pronte a prendere severi provvedimenti contro gli automobilisti più distratti.

Verrà rispettata una vecchia legge del Codice della Strada. Parliamo della radiazione d’ufficio per i veicoli sui quali non sia stato pagato il bollo auto per almeno tre anni consecutivi. Nell’articolo 96 del Codice della Strada sono scritte queste parole:  “ferme restando le procedure di recupero degli importi dovuti per le tasse automobilistiche, l’A.C.I., qualora accerti il mancato pagamento di detti tributi per almeno tre anni consecutivi, notifica al proprietario del veicolo la richiesta dei motivi dell’inadempimento e, ove non sia dimostrato l’effettuato pagamento entro trenta giorni dalla data di tale notifica, chiede la cancellazione d’ufficio del veicolo dagli archivi del P.R.A., che ne dà comunicazione al competente ufficio della Direzione generale della M.C.T.C. per il ritiro d’ufficio delle targhe e della carta di circolazione tramite gli organi di polizia, con le modalità stabilite con decreto del Ministro delle finanze, sentito il Ministro dei trasporti e della navigazione”.

Infatti, dopo il mancato pagamento per tre anni consecutivi del bollo, passati 30 giorni intervengono le forze dell’ordine con il ritiro della carta. Sono molti i veicoli in Italia scoperti dalla tassa automobilistica, sarà un incentivo a ripulire gli archivi automobilistici del PRA dai veicoli ormai non più circolanti.

Aspirante giornalista sportivo. Studente in scienze della comunicazione di Pisa. Le più grandi passioni sono la scrittura e lo sport, ho il calcio che mi scorre nelle vene, tanto da fondare una squadra amatoriale nel proprio paese.