Cucina, Tendenze 2017: Vegetariano e di colore Viola

Anno nuovo, nuovi colori. Si affacciano nuove idee, piatti nuovi. La parola chiave è vegetariano. Pare infatti che la tendenza vegan di moda negli ultimi anni si stia trasformando in un vero e proprio stile di vita, anche degli italiani. La predilezione per i vegetali come per i prodotti biologici locali, l’attenzione minuziosa all’etichetta come garanzia. Ma non è finita qui. La BBC ha stilato una top ten delle abitudini culinarie della Generazione Z per il 2017. Ed è curioso leggere in questi dati un ritorno al passato, alla cura e all’attenzione anti-spreco.

La prima tendenza ha un nome: il taco. Ebbene sì, i tacos sono tra i primi della top ten. Non solo nei ristoranti messicani. Ma ovunque saranno il must, il prodotto veloce e sfizioso da gustare. Come sappiamo bene l’italiano è il tipo da aperitivo cenato. Bene nel 2017 non potrà mancare insieme ad un cocktail o al prosecco di qualità. In tutte le salse, con pollo, insalata e spezie.

Un’altra tendenza sorprendente è proprio relativa all’uso (e abuso) di bevande alcoliche. Dal report emerge chiaramente un’inversione di tendenza della Generazione Z, più propensa ad un approccio responsabile ed equilibrato con l’alcool. Infatti, nel 2017 il drink più gettonato potrebbe essere un estratto alla frutta, o a base di curcuma. Bere analcolici sarà la tendenza predominante perciò potrete sfiziarvi con abbinamenti curiosi e divertenti.

La verdura. Meglio ancora le alghe. Mangiare sano e bello, dunque, sarà il motto per i palati sempre più alla ricerca di un’alimentazione accurata e attenta al particolare. In alternativa al sale per esempio si possono utilizzare le alghe per insaporire le pietanze, così come accade con le spezie. Molto ricercato di conseguenza sarà anche il sushi, ormai un piatto usuale in occidente.

Sottaceti e fermentazione altra novità. Per la salute del vostro intestino, spesso a repentaglio dopo lunghe cene di carne o pesce, si opterà per il cavolfiore. Ebbene sì, l’ortaggio è al centro dei prodotti più consigliati per il nuovo anno. La cucina coreana infatti porta sulle nostre tavole il Kimchi (verdure fermentate con spezie di cui il cavolo è il re), Kombucha (tè addolcito). Il primo dei due in particolare contribuisce a lenire vari disturbi o imperfezioni dell’organismo come colon infiammato, gonfiore intestinale, mancanza di fertilità come di desiderio sessuale. E agisce rafforzando le difese immunitarie. Le verdure fermentate vengono preparate con aceto di riso, peperoncino e zucchero, salsa di pesce. Si possono servire con la pasta, il riso ma anche come piacevole contorno. Il Kombucha invece, il tè giapponese fermentato, mette in atto la funzione depurativa agendo su fegato, reni e milza. In più incide sull’eliminazione di alcool presente nell’organismo. Ce n’è per tutti i gusti, per ogni esigenza. Date sfogo alla vostra creatività, l’anno è appena iniziato.

Al bando i rifiuti. Un altro trend sarà l’abbandono dello scarto come rifiuto. O meglio, in cucina non si butta via niente. Sono numerose le esperienze di grandi ristoranti che hanno adottato questa filosofia di riciclo alimentare. Per esempio Silo a Brighton – che ha trasformato la sostenibilità in una filosofia di marketing – o Casa Rubini che produce marmellata. Si può imitare questa tendenza soprattutto nelle stagioni calde, quando per esempio le rimanenze di zucchine o altri ortaggi si fanno evidenti. La qualità passerà anche per il riutilizzo intelligente.

Il cibo è immagine. Infine molta attenzione alla presentazione del piatto, alla sua geometria di colori e forme. Questo aspetto nel 2016 si è fatto notare sulla rete, Instagram è al primo posto. Il 40% dei giovani infatti ha condiviso le foto delle pietanze su questo social. Sta diventando sempre più una moda che genera pubblicità e altre tendenze.

Cambia anche l’attrezzatura da lavoro: impazza la moda dello sci-fi. Con Totali Tea così si potrà dormire mentre la macchina prepara il caffè o il tè aggiungendo a seconda della nostre necessità. Si parla di strumenti di alta tecnologia che rispondono perfettamente ai nostri bisogni vitali. Hai passato una notte intera fuori? Totali Tea ti fa trovare un caffè nero bollente. E non è finita qui! Ce n’è anche per gli amanti del vino. Si tratta del sistema di Conservazione del vino “Coravin”.

Insetti. Grandi chef come Heston Blumenthal optano per soluzioni proteiche alternative alla carne rossa. Un’idea che si fa strada da anni ma trova sempre maggiori adepti. Oggi gli insetti si possono trovare anche in formato farina, utile per fritture. Ma per i più schizzinosi esistono anche barrette energetiche.  Infine tra le cucine esotiche non è un caso che a trionfare sarà quella portoghese. Lisbona è infatti tra le mete calde più richieste, e così sarà per il 2017 del cibo.  A Londra nella Taberna do Mercado si vendono esclusivamente Pasteis de nata, tipico pasticcino portoghese a base di uova riempito di crema. Ma da provare anche baccalà, budino di riso e salsiccia piccante. La tendenza generale sarà per il mangiar poco e sano, mettendo da parte gli zuccheri e prediligendo l’alimentazione a base di proteine. Durante la giornata per esempio grazie a snack sani e gustosi.

Il Telegraph invece annuncia il colore del 2017: il violapurple – che dominerà i nostri piatti. More come mirtilli, uva, prugne, melanzane, rape, barbabietole, patate viola e molti altri. Alleati antiossidanti contro i disturbi cardiaci e la pressione alta.