Donna decapitata a Brescia: non si esclude il suicidio

Terribile ritrovamento per alcuni inquilini di un palazzo in piazza Vittoria, a Brescia. Il corpo di una donna è stato trovato senza testa, decapitata a seguito di un terribile urto, forse contro la ringhiera di sicurezza della tromba delle scale. La donna aveva 56 anni e al momento non si esclude nessuna ipotesi, nemmeno il gesto volontario.

Sul posto sono immediatamente intervenuti gli agenti della squadra mobile di Brescia che in questi minuti stanno lavorando per capire meglio le dinamiche che hanno portato alla morte della donna.

Episodi del genere sono molto rari, per questo motivo non si esclude nessuna pista. Un brutto risveglio per gli inquilini del palazzo, i quali hanno dovuto assistete ad una scena glaciale. La testa, segnata da un forte colpo, era accanto al corpo, ma non si comprende, ancora, se la donna sia caduta della scale o se qualcuno l’abbia prima uccisa e poi portata nella tromba del palazzo, magari a causa di una lite o di una tentata rapina, ma nulla è ancora certo, ci si muove ancora nel buoi.

Maurizio Saladino nasce a Lamezia Terme il 23/10/1990. Dopo una laurea triennale in Scienze della Comunicazione, consegue un Master di primo livello in Editoria presso l'Università degli studi della Calabria. Attualmente è iscritto al secondo anno di laurea specialistica in Comunicazione Informazione Editoria presso l'Università degli studi di Bergamo.