Life, Animated: uscita e trailer del documentario

Un tema delicato e poco trattato sul grande schermo. Il documentario di Roger Ross Williams indaga l'autismo in modo molto originale

Life, Animated: uscita e trailer del documentario

Se c’è un rivale che potrebbe strappare l’Oscar per il miglior documentario al nostro Fuocoammare, questo potrebbe essere Life, Animated di Roger Ross Williams, in sala questo mese e che presto verrà distribuito anche dalla piattaforma Netflix. Il film di Williams, come viene spiegato in questo articolo, spicca per degli importanti scopi umanitari e difficilmente verrà ignorato dall’Academy.

Il documentario indipendente distribuito dalla Wonders Pictures è dedicato al mondo del cinema d’animazione. Ma questo è soltanto un tema secondario subordinato ad un altro tema principale: l’autismo. Si tratta di una storia straordinaria che sembra aver già conquistato la critica. Tratto da Life, Animated: a Story of Sidekicks, Heroes, and Autism scritto dal premio Pulitzer Ron Suskind, il padre di Owen, il ragazzo autistico protagonista del documentario di Williams.

Il film racconta di Owen, autistico fin dall’infanzia, e su come suo padre Ron abbia trovato modo di comunicare con lui attraverso un linguaggio del tutto particolare: i film Disney. Un film interessante anche dal punto di vista pedagogico e sociale, visto il tema trattato, soprattutto se dedicato ad un tema così poco trattato al cinema com’è l’autismo (anche se nel 1989 l’Oscar al miglior film lo vinse Rain Man-L’uomo della pioggia di Barry Levinson, forse uno dei pochi film incentrati sul tema.

Ecco il trailer

Life, Animated: uscita e trailer del documentario ultima modifica: 2017-02-02T16:34:59+00:00 da Claudio Rugiero
Articolo PrecedenteDenis Villeneuve conferma la regia di “Dune”
Prossimo ArticoloBeata Ignoranza: trama, uscita e trailer del film
Laureato in DAMS all'Università degli Studi di Torino e diplomato in Filmmaking presso la Scuola Holden, ha frequentato diversi workshop di sceneggiatura e critica cinematografica, formando la sua esperienza anche presso alcuni Festival cinematografici (Torino, Bobbio e Venezia). Già redattore presso "Darkside Cinema" e "L'Atalante", è autore di racconti, soggetti e sceneggiature, nonché regista di un cortometraggio, "Interno familiare". Nel 2016, un suo soggetto per lungometraggio è stato tra i finalisti al Pitch in The Day- Concorso Opere prime.