LinkedIn della Microsoft cambia volto: Nuova interfaccia grafica

LinkedIn rinnova la grafica e diventa più facile da usare

Lo scorso giugno, Microsoft aveva acquistato il social network per professionisti LinkedIn mediante un’operazione da 26,2 miliardi di dollari con l’obiettivo di intensificare la propria presenza nelle attività online, soprattutto per quanto concerne le imprese. La più grande acquisizione della società guidata da Satya Nadella si basava sul mantenimento dei keypoint di LinkedIn quali distintivitàcultura e indipendenza.

Il network professionale oggi vanta oltre 430 milioni di utenti nel mondo, in aumento del 19% rispetto l’ultimo anno, e offre servizi rivolti sia ai consumatori che alle aziende, in grado di cercare e trovare personale qualificato attraverso i suoi servizi. Nel 2017 gli americani hanno iniziato il processo di roll out consistente nel rinnovamento del design, che è il più corposo e importante di sempre ed è stato concepito per offrire un’interfaccia più moderna ma anche per garantire maggiore intuitività e rapidità d’uso nonché una maggiore valorizzazione degli utenti.

LinkedIn non si aggiornava dal punto di vista della grafica dal 2003, anno dalla sua nascita, e mediante tale strategia si aspetta un social che presenta gli argomenti di tendenza che, al pari di quanto accade su Facebook, saranno curati da una combinazione di editori e algoritmi. LinkedIn cambia look, con una versione desktop simile all’app semplice e intuitiva ed una navigazione interna organizzata in sette aree principali. Negli scorsi mesi Microsoft ha lavorato per migliorare il funzionamento di LinkedIn cercando di costituire un’ interfaccia di ricerca in modo che sia più facile trovare lavoro, persone, aziende e altri elementi del social network. L’obiettivo degli americani è creare uno strumento produttivo e permettere gli utenti di rimanere un passo avanti nella propria carriera professionale.

LinkedIn della Microsoft cambia volto: Nuova interfaccia grafica ultima modifica: 2017-02-07T15:57:04+00:00 da Olindo Nuzzo