Norvegia, saluto nazista di Breivik al Processo D’Appello

Norvegia, saluto nazista di Breivik al Processo D'Appello

Norvegia, Anders Behring Breivik si presenta con il saluto Nazista al suo processo d’appello sulle sue condizioni di detenzione.

Siamo ad Oslo quando Anders Behring Breivik compie un gesto che lascia tutti perplessi. Sì, perché il processo riguardava lo stato norvegese per le condizioni di prigionia in cui viene tenuto il terrorista. L’estremista di destra è detenuto in isolamento da 5 anni e mezzo per l’atto terroristico del 22 luglio del 2011 quando Breivik in un attacco terroristico combinato seminò il panico in un seminario di Oslo e nell’isola di Utoya causando 77 vittime. Per i suoi crimini fu condannato a 21 anni di reclusione.

Lo Stato norvegese era stato condannato in primo grado lo scorso aprile per trattamento “disumano” e “degradante” dell’estremista in violazione dell’articolo 3 della Convenzione europea dei diritti umani. Gli adeguamenti sono stati presi, con Breivik che dispone di tre celle dove può guardare la televisione, giocare ad i videogame, fare attività fisica e attività ludiche di vario tipo.

Oggi, è comparso in aula al processo di appello intentato dallo Stato sulle sue condizioni di detenzione facendo di nuovo un saluto nazista per il quale i giudici lo hanno richiamato immediatamente all’ordine. Sarà sicuramente confermata la sua infermità mentale dai giudici di appello.

Norvegia, saluto nazista di Breivik al Processo D’Appello ultima modifica: 2017-01-10T17:50:24+00:00 da Lorenzo Muffato