Roma, Sequestrato il Teatro dell’Orologio

“Venerdì 17 febbraio, alle ore 00.45 il Teatro dell’Orologio è stato sequestrato dalla Questura di Roma” così il Teatro dell’Orologio comunica al pubblico la propria chiusura forzata. Secondo quanto rilasciato dallo staff stesso sulla pagina Facebook del teatro, poco prima dell’una di notte di questo 17 febbraio, otto uomini appartenenti a polizia di stato, ispettorato del lavoro e vigili del fuoco hanno fatto irruzione nel complesso e lo hanno posto sotto sequestro.

Il motivo di questo provvedimento andrebbe ricercato nella mancanza di uscita di sicurezza, obbligatoria secondo le imposizioni legali e notoriamente assente dal luogo di cultura.
Il Teatro dell’Orologio, ormai istituzione artistica all’interno dello scenario capitolino da ben 37 anni, si apprestava a portare avanti una stagione teatrale tanto tradizionalista quanto coraggiosa e appassionate, dall’Ophelìa di Gianluca Merolli fino al Faust Marlowe Burlesque con Massimo Di Michele. All’alba di quanto accaduto, quindi, tante sono le lamentele contrarie al provvedimento del Comune di Roma, a cominciare dai responsabili del teatro stesso che, in chiusura al loro messaggio al pubblico, si rivolgono così: “Cerchiamo una risposta da parte di tutte le forze politiche: crediamo di essere un bene, un’istituzione culturale. Se non è così, ditecelo: non ha senso continuare a farci del male. Vorremmo una risposta a una domanda, la vorremmo ora: perché?”
Resta speranza di tutti che qualcuno possa dare risposta a questo appello e riportare in vita un luogo storico di Roma, dove l’arte e il sapere non dormono mai.

Roma, Sequestrato il Teatro dell’Orologio ultima modifica: 2017-02-17T11:15:31+00:00 da Giulia Nino