Terremoto Marche, albergatore contro la Regione

Dopo aver dato ospitalità ai terremotati, sono mesi che non riceve i soldi che gli deve la Regione

Terremoto Centro Italia, la terra continua a tremare: migliaia gli sfollati

Si infuria un albergatore di Ascoli Piceno contro la Regione Marche. Il titolare dell’Hotel del Cavaliere a Centobuchi di Monteprandone minaccia di cacciare i terremotati o di regalare il proprio hotel allo stato.

l’Hotel in questione, da mesi ospita i terremotati e il titolare Andrea Evangelista è stufo della situazione creatasi nel corso di questi mesi. Infatti, sembrerebbe che la regione Marche non stia dando il contributo economico previsto dallo stato per chi, come Andrea Evangelista ha messo a disposizione il suo albergo in aiuto per quei terremotati costretti a vivere nelle proprie automobili, sotto le intemperie ed il forte freddo.

Queste sono alcune delle parole che l’albergatore marchegiano indirizza allo stato tramite il sito Leggo.it:“La Regione, ci sta prendendo in giro ritardando i pagamenti concordati quando abbiamo sottoscritto il contratto. Sono mesi che imploro di pagarmi”.

Continua Andrea Evangelista: “Continuiamo a pagare utenze e tributi tipo immondizia e Siae come se incassassimo da normali ospiti che pagherebbero naturalmente molto di più rispetto al prezzo concordato per i terremotati. Se tardo anche di un giorno mi mettono in mora e mi sanzionano, mentre lo Stato può permettersi di pagarmi con mesi di ritardo. Al Governo e in Regione devono capire che se è emergenza lo è per tutti, anche per noi albergatori. So che la Regione Lazio ha pagato per i suoi terremotati: perché la Regione Marche non mantiene gli impegni presi? Aspetta che li cacciamo?”.

Terremoto Marche, albergatore contro la Regione ultima modifica: 2017-02-09T17:57:53+00:00 da Lorenzo Muffato