1993 – La Serie: Anticipazioni Terza Puntata del 30 maggio

Le anticipazioni sulla terza puntata di 1993 che andrà in onda questa sera.

È in programma per questa sera, 30 maggio, la terza punta di 1993 – La Serie, una delle fiction Sky più attese di questa stagione. Dalle anticipazioni che è possibile apprendere si preannuncia una puntata ricca di cambiamenti su tutti i vari fronti delle vicende narrate da questa ottima serie tv.

Anticipazioni 1993 – La Serie: Leonardo esce dal carcere

Nella puntata della scorsa settimana Leonardo Notte era finito in carcere per l’omicidio del poliziotto che in 1992 lo ricattava. In carcere riceve la proposta di Brancato, il discusso socio in affari di Bibi Mainaghi, di uccidere un importante imprenditore farmaceutico finito in galera in cambio della libertà, Notte rifiuta, ma, a quanto sembra, in questa puntata un modo per tornare in libertà lo troverà grazie alla sua furbizia ed estrema spregiudicatezza.

Anticipazioni 1993 – La Serie: Veronica si innamora di Davide?

La scorsa settimana avevamo lasciato la nostra Veronica Castello all’inizio di un’intervista sui suoi ”amori” passati rilasciata a Davide, giovane giornalista di Vip Mania. Secondo le anticipazioni della puntata di questa sera, starebbe per nascere qualcosa tra il personaggio di Miriam Leone e quello della new entry Flavio Parenti.

Pietro Bosco prova a ricucire i rapporti con la Lega

Intanto Pietro Bosco, il colorito deputato della Lega Nord, vede i suoi rapporti con il partito ai minimi storici dopo l’iniziativa di prendere contatti a nome della Lega con uno dei ”salotti buoni” di Roma. Adesso poche sono le alternativa a disposizione di Bosco: cercare nuovi alleati nel suo partito, in particolare il professor Miglio, o cambiare radicalmente il suo modo di fare politica.

Le inchieste di Mani Pulite vanno avanti

Dopo il suicidio di Gardini, l’inchiesta sulla maxi tangente Enimont sembra avere una battuta di arresto, ma la determinazione di Di Pietro e Pastore ad andare avanti nella loro battaglia è più forte che mai. Non si fermeranno le inchieste, né a Milano né a Napoli, e l’attacco al sistema che già ha mietuto vittime eccellenti non accenna a fermarsi.

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.