Alex Rodriguez si ritira dal Baseball giocato: Venerdì ultima partita

Alex Rodriguez si ritira dal Baseball giocato: Venerdì ultima partita

Questa mattina, uno dei più forti giocatori del baseball mondiale ha annunciato il suo ritiro. Il 41enne Alex Rodriguez (il giocatore più vincente della storia del baseball con 25  grand slam) venerdì 12 agosto, contro la squadra Tampa Bay Rays  calcherà per l’ultima volta in carriera il diamante.

La sua è stata una carriera ricca di soddisfazioni, vissuta da autentica star del baseball. La sua stella ha brillato luminosissima (Rodriguez per il baseball è stato quello che Kobe Bryant è stato per il basket) ed il suo ritiro, farà piangere, per commozione e per tristezza, tutti gli appassionati di questo sport.

Il giocatore ha annunciato il suo addio quasi in lacrime: “Amo sia questa squadra, che questo sport. Oggi dico addio ad entrambe. Anche se è difficile farlo, prima o poi per ogni atleta professionista arriva il momento di smettere ed oggi io sto dando l’addio al baseball giocato”. Il suo è un addio solo come giocatore, dato che continuerà a lavorare nel mondo del baseball da consulente ed istruttore. Lo farà sempre con il team di New York.

Rodriguez ha un desiderio: “Spero che sarò ricordato, non come chi ha amato follemente questo sport, ma come colui che nonostante nella propria vita sia inciampato e sia caduto numerose volte, si è sempre rialzato ed ha sempre continuato a ricevere”. Aspettando la sua ultima partita di venerdì, Rodriguez nella storia del baseball è: 4^ con 696 conquiste della casa base, è 3^ con 2084 RBI, 8^ con 2021 punti segnati ed infine è 6^ con 5811 palle colpite con la battuta.

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"