Allegri esonerato dopo sconfitta con il Sassuolo?

Allegri esonerato dopo sconfitta con il Sassuolo?
19 October 2008: Allegri head coach of Cagliari in action during the Italian Serie A 7th round match played between Torino and Cagliari at Olympic Stadium in Torino. © Valerio Pennicino / GRAZIANERI

Dopo la sconfitta contro il Sassuolo, che potrebbe sancire definitivamente l’abbandono dei sogni scudetto, per Massimiliano Allegri sarebbe possibile l’esonero. Alla fine della gara contro gli emiliani dallo spogliatoio juventino non è uscito nessuno ed è in corso un vertice, al quale è presente anche Marotta. Un faccia a faccia duro tra squadra e dirigenza dopo l’ennesima prova deludente e dopo un’altra sconfitta in campionato.

Uscendo dal campo il tecnico della Juve avrebbe rivolto commenti ironici all’indirizzo dell’arbitro Gervasoni, reo di aver espulso Chiellini, e aver, secondo Allegri condizionato il match della Juventus. A questo punto Allegri, potrebbe davvero iniziare ad essere il primo imputato di questa situazione deficitaria e pagare per tutti con un esonero che solo due mesi fa sarebbe suonato come una bestemmia, dopo i fasti eroici della scorsa stagione.

La Juventus dopo 10 giornate di campionato ha raccolto solo 12 punti ed è dodicesima in classifica, più vicina alla zona retrocessione che a quella europea. Un bottino che la vede lontana ben 11 punti dalla vetta e 9 dalla qualificazione alla prossima Champions. La Juve ha raccolto questa sera la quarta sconfitta in campionato e già le parole di Andrea Agnelli di settimana scorsa erano suonate come un monito severo rivolto a giocatori e allenatori. Il giocattolo sembra essersi rotto e l’esonero di Allegri potrebbe essere davvero vicino.

Leggi anche:

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l’unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d’arte per cambiare il mondo