“L’amica geniale” conquista il pubblico italiano. È boom di ascolti

7 milioni di telespettatori davanti a Lila e Lenù.

amica-geniale

Boom di ascolti per “L’amica geniale” che conquista il 29% di share. E non poteva essere altrimenti vista la meravigliosa storia che racconta Elena Ferrante nel suo  avvincente libro. Un pubblico vasto, quello di ieri davanti al televisore. Rai Uno è stata, infatti, la rete più vista da tutti gli italiani. Lila ed Elena, o Lenù, sono le assolute protagoniste della serie tv. Piccole, povere ma con una visione ben larga della loro stessa vita futura. Le vicende sono ambientate in una Napoli anni 50, una Napoli degradata e a corto di cultura.

amica-geniale

La gente dei rioni fa comunella, i potenti cercano di dominare sui poveri e, di conseguenza, i classici soprusi non mancano. Le due bambine sono parte integrante della ‘plebe’, così definita dalla maestra Oliviero, anche se cercano di distinguersi dal resto. Geniali a scuola e, questo cerca di metterlo in evidenza la stessa docente. Le famiglie, però, sono quelle che sono: guadagni miseri e troppo poche possibilità. Lila è determinata, cocciuta, cazzuta. Con il suo faccino da teppista porta Lenù dalla sua parte, per sempre. A sua volta, quest’ultima è più tranquilla, riflessiva. Due personalità così diverse ma così perfettamente complementari tra di esse. Quel che non ha una, ha l’altra e, così, il cammino tra le due si fa sempre più condivisibile.

Hanno un sogno: diventare ricche. In che modo? Scrivendo un libro. Lila inizia a farlo subito e, questo, da Lenù viene immediatamente approvato. Nel quartiere intanto accadono cose strane, eventi di paese che le stesse bambine si ritrovano, pur non volendo, a doverci fare i conti. Spesso la tenacia, la caparbietà e la forza di Lila dinnanzi a particolari situazioni, mettono Lenù in seria difficoltà, ma la segue..la segue sempre e ovunque, dappertutto. Nonostante tutto lei c’è. Loro ci sono, l’una per l’altra.

Lila è interpretata da Ludovica Nasti, 12 anni di Pozzuoli. Grandi occhi verdi che incantano i telespettatori. È stata scelta tra 9 nove bambine e si ispira alla mitica Sofía Loren, nonché sua conterranea. Gioca in una squadra di calcio.

Ha sofferto e poi confitto la leucemia e oggi con la sua interpretazione sfonda in tutta Italia.

Elisa Del Genio invece presta il suo volto a Elena Greco. Bella, bionda e con gli occhi profondi che sembrano voler dire tante cose. Più riservata e apparentemente timida rispetto alla collega ma con un talento che, dicono gli stessi critici, regalerà tante soddisfazioni a produttori, registi e cast tutto.

amica-geniale-2

Sui social e sul web, la prima puntata ha raccolto dei grandi, grandissimi risultati. Un insieme perfetto di tanti temi che porta “L’amica geniale” ad essere seguito da oltre 7 milioni di persone. E siamo solo alla prima puntata.