Apple Watch Prezzo, Caratteristiche, Recensione, Offerte

Apple Watch: Prezzo e Data di Uscita in Italia (Video)

E’ arrivato anche in Italia da qualche mese l’Apple Watch. Siamo riusciti a provare i modelli Watch e Sport, entrambi con cassa da 38 mm e cinturino in plastica. In primo luogo, è strettamente connesso allo smartphone, ovviamente l’iPhone, in misura anche maggiore di quanto altri orologi di questo tipo siano legati al loro. Infatti l’Apple Watch non dà la possibilità di inserire una sim per l’utilizzo senza cellulare, mentre alcuni modelli di altre marche lo fanno, come ad esempio il Samsung Gear S.

Oltre a un design accattivante, l’Apple Watch ha sicuramente pregi: si possono scegliere dieci diverse modalità per mostrare l’ora e si può personalizzare la schermata principale; la vibrazione, al contrario che in altri modelli, è diversa a seconda della notifica, per esempio se, usando il navigatore, si deve svoltare a destra o a sinistra; è buona la resistenza all’acqua, sia pioggia sia breve immersione (max 30 minuti).

Con l’Apple Watch è possibile rispondere alle chiamate, se l’iPhone è nelle vicinanze, ma la qualità dell’audio non è eccellente e spesso ci sono problemi di ricezione. In sintesi: le principali funzioni integrate sono comuni ad altri concorrenti, ma quello che fa sembrerebbe farlo bene. Non costa poco, però! Watch Sport si paga a partire da 399 euro; Watch: da 649 euro a 1.249 euro. Per non parlare della Watch Edition: da 18.000 euro, prezzo accessibile a pochi eletti.

In conclusione possiamo dire che l’Apple Watch è un ottimo smartwatch, elegante e semplice da usare. Ma è pur sempre uno smartwatch, un tipo di prodotto la cui utilità è opinabile. Persino la funzione principale, avere notifiche letteralmente a portata di mano, dopo un po’ può stancare. Ma sicuramente è un prodotto che distingue chi lo indossa rispetto alla massa.

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.