Attualità

Arrestato in Spagna Igor “il russo”, il killer di Budrio

E’ stato arrestato in Spagna questa mattina “Igor il Russo”, il killer di Budrio ricercato in Italia da molti mesi. Igor è stato arrestato al termine di un conflitto a fuoco con la Guardia Civil. A darne notizia il sito Wikilao, specializzato in temi di sicurezza, precisando che nel conflitto a fuoco sarebbero morte tre persone, di cui due erano poliziotti.

Secondo le prime ricostruzioni, il killer avrebbe fatto irruzione in una azienda agricola, dove ieri sera c’è stato il primo conflitto a fuoco con due agenti della polizia e un civile, con questi ultimi tre rimasti uccisi. Quindi Igor è riuscito a fuggire ma poi è stato intercettato dalla “Guardia Civil” che lo ha arrestato in una zona nei pressi di Saragozza.

Ricordiamo che Igor Vlacavic era ricercato in Italia, ma anche all’estero, per gli omicidi del barista Davide Fabbri di Budrio (Bologna), lo scorso 1 Aprile, e della guardia ecologica volontaria Valerio Verri di Portomaggiore (Ferrara), l’8 Aprile nonché sospettato dell’uccisione del metronotte Salvatore Chianese.

Le tre persone uccise ieri sera sono invece gli agenti Víctor Romero Pérez, 30 anni, e Víctor Jesús Caballero Espinosa, 38, e José Luis Iranzo, il civile che stava accompagnando i due agenti alla ricerca di un altro uomo che aveva assalito un ranch lo scorso 5 dicembre.

La certezza che la persona arrestata fosse proprio Igor è arrivata dalle impronti digitali. Il ministro degli interni Italiano, Minniti, ha ringraziato le autorità spagnole: “Un ringraziamento alle autorità spagnole, all’arma dei carabinieri e il pensiero va alle vittime di Budrio e alle vittime in Spagna”. Ora le autorità italiane dovrebbero chiedere l’estradizione.

Tag
Back to top button
Close
Close