Arsenal – Napoli: Probabili formazioni e diretta TV ( UEFA Europa League 2018-2019)

Probabili formazioni, curiosità e diretta tv sul match dell’Emirates Stadium tra Arsenal e Napoli valido per l’andata dei quarti di finale dell’Europa League.

UEFA-Europa-League-logo-2018-2021

Andata dei quarti di finale della UEFA Europa League per il Napoli che dovrà vedersela a Londra contro l’Arsenal. Gara che andrà in scena all’Emirates Stadium alle 21:00 e che sarà visibile in chiaro sul Canale 8.

ARSENAL

L’Arsenal è impegnato in Premier League per la conquista di un posto nella prossima Champions League e giunge ai quarti di questa edizione dell’Europa League dopo aver perso tutte e due le trasferte di andata delle precedenti gare ad eliminazione. Questa volta la gara d’andata si gioca in casa dove non sono ammesse amnesie. Nella scorsa giornata di campionato è arrivata invece una sconfitta contro l’Everton, ma sempre in trasferta dove il rendimento dei gunners è sotto la media. In casa tra le pareti amiche dell’Emirates Stadium sono arrivate invece tredici vittorie su quindici partite con un unico gol subito. Una fortezza in cui il Napoli deve puntare a realizzare almeno una rete per sperare nel passaggio del turno. Unay Emery ha vinto l’Europa League tre volte di fila con il Siviglia tra il 2014 ed il 2017 e sarà un valore aggiunto in questa sfida. Gli unici assenti sono Welbeck ed Hector Bellerin, quindi nel 3-4-1-2 scenderanno in campo Kolasinac e Maitland-Niles sulle fasce, Koscielny, Sokratis e Mustafi in difesa, l’ex sampdoriano Torreira e Xhaka in mezzo, Ramsey dietro le punte Aubameyang e Iwobi.

Arsenal (3-4-1-2): Cech, Kolasinac, Koscielny, Sokratis, Mustafi, Torreira, Xhaka, Maitland-Niles, Ramsey, Aubameyang, Iwobi

NAPOLI

Al Napoli l’Arsenal richiama alla memoria brutti ricordi: l’eliminazione dalla Champions League nella stagione 2013-2014. Il Napoli guidato allora da Rafa Benitez vinse due a zero al San Paolo senza però riuscire a passare il turno, nonostante dodici punti che ne hanno fatto la miglior eliminata di sempre dai gironi di Champions League. Brutti ricordi che non influenzano però l’animo della squadra di Ancellotti pronta ad arrivare in fondo al trofeo, unico obiettivo rimasto a disposizione. Il tecnico alla conferenza di vigilia ha dichiarato:<< Sappiamo che le ultime due partite non le abbiamo fatte benissimo, ma il 4-1 alla Roma è di nove giorni fa. Quindi non sono preoccupato, se focalizziamo bene la strategia, sono certo che le cose verranno fuori bene>>, perché sono proprio le ultime prestazioni a tenere in ansia i tifosi. Bisogna però tenere in considerazione che la sconfitta rimediata ad Empoli ed il pareggio col Genoa non possono essere considerati esemplificativi della condizione della squadra, il Napoli nel girone di ritorno della Serie A ha sensibilmente rallentato, ma ha pur blindato il secondo posto e non deve più preoccuparsi nelle ultime giornate, a differenza dell’Arsenal che è in piena corsa per un posto in Europa. Come detto l’Europa League è il vero obiettivo stagionale quindi di sicuro si assisterà a un Napoli diverso da quello visto nelle ultime giornate di campionato, concetto ribadito dallo stesso Ancellotti:<< Se non fossimo pronti, non saremmo qua>>. Per quanto riguarda la formazione, col tecnico emiliano bisogna sempre considerare la possibilità di sorprese o turn over, ma data l’importanza è quasi certo il ricorso ai titolari. In porta scelta obbligata con Meret, in difesa spazio alla coppia centrale Koulibaly, Maksimovic con Mario Rui e Malcuit sulle fasce, a centrocampo i titolarissimi Zielinski, Allan, Fabian Ruiz e Callejon mentre in attacco la coppia sarà formata da Mertens e Insigne, anche se in conferenza su questo tema Ancellotti è stato molto vago paventando la possibilità di schierare anche un tridente con Ounas.

Napoli (4-4-2)Meret, Mario Rui, Koulibaly, Maksimovic, Malcuit, Zielinski, Allan, Fabian Ruiz, Callejon, Insigne, Mertens