Attentato a Brescia, esplode bomba davanti la PolGai

Terrorismo, blitz della Digos: arrestati italiani convertiti alla jihad

Questa notte a Brescia un ordigno rudimentale è esploso davanti la Pol G.A.I., la scuola di polizia della città lombarda. L’esplosione è stata avvertita intorno alle 4:30 in via Vittorio Veneto 3, non molto distante dal centro cittadino e dalla stazione ferroviaria. A parte il grande spavento per il forte boato, nessuno è rimasto ferito nell’esplosione, solo qualche danno limitato all’ingresso della struttura e in particolare un portone che affaccia direttamente in strada e una finestra.

Appena scattato l’allarme, sul posto sono arrivati immediatamente gli agenti della questura, della polizia scientifica, della Digos e una squadra dei vigili del fuoco. Gli inquirenti sono già sulle tracce dei responsabili di questa azione intimidatoria contro la polizia, a quanto parte una videocamera di sorveglianza avrebbe ripreso un uomo con il volto coperto mentre depone l’ordigno poi esploso. Dai primi accertamenti sembra che per provocare l’esplosione sia stata usata una pentola a pressione modificata.

Leggi anche