Attentato a Rouen: Terrorista indossava braccialetto elettronico

Attentato a Rouen in Francia, braccialetto elettronico per un terrorista

Stando a quanto riferisce un emittente locale, uno dei terroristi che ha assalito la chiesa a Saint Etienne de Rouvray portava al polso un braccialetto elettronico, visto che, come riferiscono fonti giudiziarie, il killer aveva scontato un anno di prigione ed il 22 marzo aveva ottenuto la libertà vigilata, dovendo per l’appunto indossare un braccialetto elettronico.

L’uomo nel 2015 voleva andare in Siria come combattente della jihad. Il suo intento però non andò a buon fine, dato che non riuscì a superare la frontiera turca. Il terrorista era libero di uscire di casa, ma poteva farlo solo dalle 08:30 alle 16:30. I terroristi artefici dell’attentato erano nativi di Rouen, ma come ha riferito  una suora che è riuscita a scappare, i due uomini parlavano tra di loro un fluente arabo.

Leggi anche:

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"