Attentato Dacca, Vauro: “Gente acculturata stanca degli Occidentali”

Attentato Dacca, Vauro: "Gente acculturata stanca degli Occidentali"

Le parole dette da Vauro alla trasmissione televisiva di La 7 Coffe Breack, faranno sicuramente discutere, difatti il noto vignettista ha dato la colpa all’occidente per i vari attentati terroristici che ci sono nel mondo, parlando nello specifico dell’attentato di Dacca: “Il fatto che gli attentatori di Dacca, non siano gente povera ed ignorante, ma al contrario sia stata gente dalle buone condizioni economiche e dal buon livello culturale, deve far capire a tutti una cosa fondamentale: la gente di quei luoghi che è capace di ragionare liberamente è stanca di essere sfruttata dagli occidentali; per cui certamente non vanno giustificati, ma possono essere capiti e compresi”

Vauro ha poi criticato aspramente gli italiani: “Chiamiamo gli altri cattivi, quando noi con le nostre aziende sfruttiamo le popolazioni locali,  basti ricordarsi che nel 2013 la Benetton, (a causa della scarsa sicurezza in cui faceva lavorare i suoi lavoratori e al conseguente crollo di una fabrica), in Bangladesh si rese colpevole di numerosi morti (ben 1134)” , ha poi aggiunto: “Non va nemmeno dimenticato che noi italiani siamo i maggiori turisti sessuali”

Infine il vignettista ha pesantemente accusato l’ex premier britanico Tony Blair“Chi procura 1 milione di morti è un criminale”

Leggi anche

 

Pubblicato da Raffaele Ciriello

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste.
Poeta spesso malinconico.
Ama definirsi "Destista"

Tennis Live, Wimbledon Risultati in Tempo Reale (29 giugno 2015)

Finale Wimbledon S.Williams-Kerber Streaming Gratis: Diretta tv Live 2016

Anticipazioni Un posto al sole da 7 all' 11 settembre

Anticipazioni Un Posto al Sole: Puntate dall’11 al 15 Luglio 2016