Avellino sul Daily Mail per la follia del suo Prefetto

Avellino sul Daily Mail per la follia del suo Prefetto

La città di Avellino finisce sul Daily Mail per l’ordinanza del prefetto Carlo Sessa di qualche giorno fa. “Residents of an Italian province can have a bottle of wine before driving and keep their licence”, titola così il quotidiano londinese, fondato nel 1896 e dodicesimo al mondo per diffusione (vende due milioni di copie al giorno).

L’ordinanza dell’inquilino di Palazzo di Governo di Avellino risalente allo scorso sabato aveva scosso un’intera provincia. Nella circolare indirizzata a Carabinieri, Questura, Guardia di Finanza, Polizia Municipale e Guarda Forestale, Carlo Sessa aveva ordinato di non ritirare più le patenti per chi venisse trovato a guidare in stato di ebbrezza, con un tasso alcolemico che non superi l’1,5, ed aveva argomentato così la decisione: “La giurisprudenza, ormai costante, di questa provincia, che anche in sede di appello annulla ordinanze di sospensione delle patente di guida adottate per Violazione dell’art. 186 del Codice della Strada (circolazione in stato di ebbrezza alcolica), impone allo scrivente di diramare nuove disposizioni operative atte ad evitare che l’oggettiva controversa scrittura della norma comporti pesanti ricadute sulla Pubblica Amministrazione”.

E ancora: “Si premura, pertanto, di non ritirare più il documento di guida in caso di violazione dell’art. 186, comma 2 lett.”B” (tasso alcolemico compreso fra 0,81 g.l. e 1,5 g.l), inviando allo scrivente soltanto il relativo rapporto”.

L’ordinanza ha suscitato numerose polemiche, la notizia della clamorosa decisione del Prefetto è stata riportata anche sui quotidiani nazionali italiani. L’impatto mediatico della circolare ha fatto sì che Sessa tornasse sui suoi passi e sospendesse l’ordinanza soltanto un giorno dopo, ma la figuraccia a livello internazionale, per il piccolo paese di provincia, rimane.

LEGGI L’ARTICOLO SUL DAILY MAIL