Beach Volley, Orsi Toth positiva all’antidoping a Rio 2016

Beach Volley, Orsi Toth positiva all'antidoping a Rio 2016

E’ la Orsi Toth, atleta del beach volley, a essere risultata positiva all’antidoping a Rio 2016.

Una nuova nuvola nera sembra esserci abbattuta sullo sport italiano, e più precisamente sulla spedizione olimpica la pallavolista di Beach Volley Viktoria Orsi Toth, è risultata positiva al clostebol  (uno steroide anabolizzante). In un primo momento il Coni ha smentito la positività di una pallavolista indoor, ma la notizia della Orsi Toth è purtroppo vera. Un brutto colpo anche perché le ragazze azzurre del Beach Volley (Viktoria Orsi Toth e Marta Menegatti), hanno molte possibilità di conquistare una medaglia olimpica.

In precedenza, altri tre atleti italiani, nonostante si fossere qualificati per Rio, hanno dovuto dire addio al sogno olimpico per colpa di “quella bestia” chiamato doping, si tratta del canottiere Nicolò Mornati risultato positivo all’anastrozolo e della velista Roberta Caputo, anche lei risultata positiva al clostebol ed infine il mezzofondista marocchino naturalizzato italiano Jamel Chatbi, escluso dal Coni per aver saltato ben tre controlli anti-doping. La speranza di tutti, è che questa volta la notizia non sia vera.

Leggi anche:

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste.
Poeta spesso malinconico.
Ama definirsi “Destista”