BlackBerry Priv con Touch e Tastiera, l’ultima tentazione è Android

BlackBerry Priv con Touch e Tastiera, l'ultima tentazione è Android

BlackBerry Priv, ovvero il primo smartphone Android della casa canadese, ha debuttato sul mercato dopo mesi di anticipazioni, smentite e conferme. Il nome Priv è un’abbreviazione dalle parole Privacy e Privilege, le caratteristiche fondamentali di BlackBerry, come affermato dallo stesso CEO John Chen. Vediamolo dunque nel dettaglio. La prima cosa a saltare all’occhio è senza dubbio l’inusuale form factor che prevede un meccanismo di apertura “Swivel” per accedere alla  tastiera fisica integrata.

Insomma, BlackBerry non rinuncia del tutto a una delle sue caratteristiche peculiari e propone l’insolito binomio display e tastiera, anche se il telefono potrà verosimilmente essere utilizzato anche solo in modalità touchscreen. Tra le caratteristiche tecniche spiccano !a presenza di una cpu Qualcomm Snapdragon 808 (dual core 1,8 GHz Cortex-A57 & quadcore 1,44 GHz Cortex-A53) con Gpu Adreno 410 coadiuvata da 3 GB di Ram. Il display è invece da 5,4 pollici con risoluzione di 1.440×2.560 pixel. Completano la dotazione 32 GB di storage, doppia fotocamera (18 e  5 Megapixel) e naturalmente piena connettività Wi-Fi e Bluetooth. Il Priv ha come prerogativa quella di unire l’ecosistema di applicazioni Android, con le caratteristiche principali di Blackberry, ovvero funzionalità, sicurezza e produttività.  Con Android l’azienda potrà sfruttare al massimo i suoi punti di forza, in particolare le soluzioni per la sicurezza coma Password Keeper e BlackBerry Protect, oltre al celebre Safeguard.

Condividi
Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.