Blade Runner 2049: Anticipazioni (Video)

Il seguito del capolavoro di Ridley Scott sarà anticipato da tre cortometraggi prequel, tra cui uno in animazione giapponese diretto dal regista di Cowboy Bebop.

 

Manca meno di una settimana all’uscita nelle sale di Blade Runner 2049, ultima fatica cinematografica di Denis Villeneuve, seguito del monumentale Blade Runner del 1982. Oltre al ritorno di Harrison Ford, ancora nei panni del cacciatore di taglie Rick Deckard, nel cast saranno protagonisti Ryan Gosling, Jared Leto e l’ormai onnipresente Dave Bautista.

In attesa di scoprire quali trame muoveranno i personaggi in Blade Runner 2049, a sorpresa Villeneuve ha deciso di stuzzicare l’appetito della community, chiedendo ad alcuni registi di realizzare tre cortometraggi, per illustrare i fatti accaduti nell’arco temporale che divide le due pellicole.

I prequel di Blade Runner 2049

2036: Nexus Dawn è il primo prequel approdato in rete e diretto da Luke Scott, figlio di Ridley Scott, vede protagonista Jared Leto, interprete del criptico Niander Wallace, il creatore di Nexus9, un nuovo modello di replicante migliorato.

2048: Nowhere to Run ci mette di fronte una breve sequenza adrenalinica con protagonista l’imponente Sapper, un replicante interpretato dalla star Dave Bautista, ormai lontano anni luce dal wrestling e sempre più presenza fissa nel panorama cinematografico che conta. La regia è ancora una volta affidata a Luke Scott.

2022: Black out è il corto che non ti aspetti: una perla di animazione made in Japan, girata da Shinichiro Watanabe, la mente creativa alla base di quella pietra miliare di Cowboy Bebop. 15 minuti che dipingono una sequenza, che non posso spoilerare, decisiva ai fini della trama del film principale, il tutto arricchito da una colonna sonora tra jazz, hip-hop e industrial.

La critica americana, dopo la visione in esclusiva per la stampa, plaude Blade Runner 2049, esaltando la pellicola con parole che non lasciano spazio a dubbi:

  • Steven Weintraub, di Collider: “Tutti in ginocchio davanti a Dennis Villeneuve. Ha fatto l’impossibile. Anche se il film non vi interessa, vale il prezzo del biglietto”.
  • Eric Davis, di Fandango: “Assolutamente fantastico, un’emozione unica, è un capolavoro. Richiama un cinema che non si fa più”.

In attesa di smentire o confermare la stampa americana, segnatevi questa data: 5 ottobre, uscita nelle sale italiane di Blade Runner 2049.

Classe 1985, alessandrino di provenienza, ragioniere per il rotto della cuffia e bassista con puntualitá da "open bar", amo la carbonara, la cinematografia anni 80/90 e "Welcome to the Sky Valley" è il cd più bello del mondo!