Cronaca

Broker italiano trovato morto in Messico oggi

Alberto Villani di anni 37 e residente a Pavia è stato trovato morto in una cittadina chiamata Tlaltizaplan, di quarantacinquemila abitanti, a circa centro chilometri da Città del Messico nello stato del Morelos. Alberto di professione faceva il broker, ossia l’intermediario finanziario, e il suo corpo è stato trovato un paio di giorni fa senza vita avvolto in un sacco di plastica con due colpi di revolver alla testa.

A dare la notizia è un quotidiano locale, La Provincia Pavese, secondo cui affianco al corpo senza vita dell’uomo è stato trovato anche un cartello, scritto in spagnolo, che riportava la probabile causa della sua morte: “Questo mi è successo per essere un ladro“. Al momento la polizia messicana non è in grado di avanzare ipotesi sul probabile movente che ha portato alla morte del trentasettenne broker.

L’uomo, nato a Valencia, era sempre in viaggio per motivi di lavoro soprattutto nei paesi di lingua spagnola. L’ultimo contatto è stato il 20 marzo con la sua compagna e convivente, una donna di El Salvador con cui viveva a Pavia. Quest’ultima non avendo più notizie del compagno da giorni ha allertato la Questura di Pavia e successivamente la polizia messicana che ha ritrovato il 26 marzo il corpo senza vita di Alberto.

Tag

Davide D'Aiuto

Laureato in Scienze dell'Informazione editoriale, pubblica e sociale, amo scrivere più di qualunque altra cosa al mondo. Il giornalismo è la mia vita. Quando non scrivo viaggio e scatto fotografie perché adoro scoprire il mondo e leggerlo come un libro.
Back to top button
Close
Close