Bruno Tedino nuovo Allenatore del Palermo: Ufficiale a breve?

Il Palermo ha scelto il proprio allenatore: con tutta probabilità sarà Bruno Tedino, che fra poche ore si svincola dal Pordenone. Intanto si attendono novità sul fronte del closing

A meno di sorprese dell’ultimissima ora, sarà Bruno Tedino il nuovo allenatore del Palermo. La notizia verrà resa ufficiale a breve, probabilmente nella giornata di martedì 20 giugno: è il segnale inequivocabile che nel capoluogo siciliano comanda ancora Maurizio Zamparini. Tedino in queste ore ha comunicato al presidente del Pordenone Lovisa la decisione di chiudere il rapporto col club friulano dopo un ottimo lavoro di due anni in Lega Pro, culminato con la semifinale play off persa a causa di alcuni errori arbitrali dell’arbitro Pillitteri della sezione di… Palermo.

Nuovo allenatore e closing al bivio

Palermo nel destino per Tedino, domani sarà il giorno dell’ufficialità? Molto probabilmente sì, ma c’è anche l’altra partita da giocare e chiudere, quella del closing. Gli indizi sembrano portare a una clamorosa fumata nera dopo quattro mesi di trattativa. Tra proclami, rinvii e misunderstanding, si era arrivati oggi alla deadline voluta dal patron friulano. Baccaglini, però, non si è fatto vedere e così domani potrebbe arrivare la rottura definitiva oppure il colpo di coda finale che sblocca tutto. Alcune parole di Zamparini di oggi sembrano virare in quest’ultima direzione, ma la decisione di scegliere personalmente l’allenatore e altre dichiarazioni in controtendenza fanno pensare che nemmeno l’attuale proprietario del club rosanero sappia davvero cosa potrà succedere tra pochissime ore.

Il profilo di Bruno Tedino

Torniamo all’uomo che dovrebbe avere l’arduo compito di portare i siciliani alla rinascita. Bruno Tedino, 52 anni, nato a Treviso, ha allenato per anni in realtà minori, prima di essere scelto dalla federazione come selezionatore dell’Italia under 16under 17. 4-3-1-2 il suo marchio di fabbrica, storia simile a quella di Sarri, Guardiola la fonte d’ispirazione (parole sue). Poi la chiamata del Pordenone in Lega Pro, due ottime annate, l’ultima conclusa amaramente a due passi dalla possibile promozione in Serie B. I friulani restano nella terza serie, ma la promozione la centra Tedino: il Palermo (contratto annuale con opzione per il rinnovo) è pronto ad accoglierlo. Un allenatore dalla Lega Pro per arrivare subito in Serie A: l’ironia è dietro l’angolo, ma chissà che i tifosi rosanero non debbano avere a che fare con guai peggiori.

Condividi
Sono nato nel 1995 a Palermo e da qui mi piace raccontare storie dal mondo del calcio, del cinema e della musica, ma senza trascurare la mia città e le sue contraddizioni. Vero e proprio football addicted, per Newsly seguo il meglio del calcio e degli sport.