Campania, approvata Legge per la coltivazione della Canapa

Legalizzazione della Cannabis in Italia: progetto di legge bipartisan

La Campania è la prima regione italiana ad adottare un regolamento per favorire la coltura della canapa, e le relative filiere produttive.

Le proposte di legge 205 e 213 del 2014, la prima dedicata a “Promuovere il ripristino delle coltivazioni di canapa e delle relative filiere produttive all’interno della Regione” e la seconda per “Promozione della coltivazione della canapa per scopi produttivi ed ambientali”, sono state approvate in Campania. Un grande passo in avanti in Campania, dove le imprese agricole che si occupano della coltivazione della Cannabis sativa sono già oltre 50 su oltre 150 ettari.

“Sulla canapa – ha dichiarto il Presidente della commissione Agricoltura regionale Maurizio Petracca – ci allineiamo alla legislazione nazionale dato che proprio in queste ore il Senato ha dato il via libera ad una legge che disciplina la stessa materia. La canapa è una coltura di grande rilievo perché è in grado di contribuire alla riduzione dell’impatto ambientale in agricoltura, del consumo dei suoli, della desertificazione e della perdita di biodiversità. Favorirne la coltura rappresenta perciò un passo importante su aspetti diversi e complementari che vanno dall’agricoltura alla tutela ambientale fino alle attività produttive”.

I beneficiari di tale incentivo, potranno essere tutte le imprese agricole, singole o associate, le Op, e tutti i paternariati costitutiti da imprese, enti di ricerca e così via.

Laureata in Letteratura, Musica e Spettacolo, ha studiato Narrativa e Sceneggiatura cine-televisiva. Grande appassionata di libri, film e serie tv. La scrittura, in ogni contesto, è il suo modo preferito per esprimersi, dare forma ai concetti e condividerli con il mondo.