Chi vincerà il Premio Nobel per la Pace 2015: i Candidati

Venerdì 9 ottobre 2015 verrà assegnato il Premio Nobel per la Pace 2015, assolutamente il più discusso tra i premi assegnati di categoria. Tra i candidati alla vittoria del premio anche tanti governatori. Il direttore dell’Istituto Nobel ad Oslo, Geir Lundestafigure, ha annunciato che il vincitore verrà scelto tra una rosa di oltre 200 persone e 50 organizzazioni, dopo una prima spalmatura viste le migliaia candidature. Il premio sarà assegnato alla figura politico-sociale che maggiormente ha influito nell’ultimo anno sulla politica e sulla cooperazione internazionale per salvaguardare la pace nel mondo.

PREMIO NOBEL PER LA PACE 2015: CANDIDATI E POSSIBILI VINCITORI

Una lista dei cinque possibili vincitori è stata pubblicata dall’Istituto di Ricerca di Oslo (PRIO), con sede nella capitale norvegese. Tra i nomi figura anche quello della cancelliera tedesca Angela Merkel. In caso di vittoria di quest’ultima ci saranno sicuramente polemiche su polemiche. Motivo della sua possibile vittoria sarebbe la politica di accoglienza sui migranti e sui rifugiati Siriani in Europa. Candidato per la vittoria finale anche Papa Francesco, contraddistintosi per la sua umiltà dopo un periodo di crisi della Chiesa Cattolica culminato con le dimissioni di Joseph Ratzinger dalla carica di Pontefice. Da non dimenticare però anche il Sudamerica e la guerra in Colombia. Il percorso di pace è stato raggiunto grazie a due uomini fondamentali, Timoleon Jimenez e Juan Manuel Santos. Il primo a capo dell’armata rivoluzionaria colombiana (FARC), il secondo Presidente dello stato sudamericano. Tra i candidati c’è anche un italiano, il Sindaco di Lampedusa Gino Nicolini, per la sua politica di integrazione ed accoglienza dei migranti africani.

Da non dimenticare anche le associazioni, come l’UNCHR, impegnata a salvaguardare i rifugiati siriani in Europa. o il quotidiano russo Novaya Gazeta ed il suo direttore Dmitry Muratov, che hanno continuato a svolgere informazione libera nonostante le intimidazioni dei loro nemici.

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.