Cinema

“Captain Fantastic” alla Festa del Cinema di Roma 2016: recensione del film di Matt Ross

Grande successo alla Festa del Cinema con “Captain Fantastic” di Matt Ross.

Dal titolo si ci aspetterebbe un film su un supereroe, e in un certo senso lo è. “Captain Fantastic” racconta la storia di una famiglia molto particolare. Una coppia e i loro sei figli vivono nelle foreste del Nord America, lontani dalla società e dal consumismo. I ragazzi imparano presto a badare a loro stessi, a sopravvivere senza l’aiuto di nessuno nelle situazioni di pericolo, a cacciare e così via. Una vita fatta di attività fisica, letture e musica. Ma ad un certo punto questo fantastico equilibrio viene rotto dalla morte improvvisa e inaspettata della madre, morte che li costringerà a fare un viaggio al di fuori del loro mondo.

“Captain Fantastic” racconta molte cose, ma sostanzialmente mette a confronto gli estremi: bambini che sventrano animali dopo averli cacciati e un mondo di persone obese e fast food. La libertà di correre nudi per i boschi e la Play Station chiusi in una stanza buia. Tutto porta ad una riflessione, e ad un finale, che sebbene ad un certo punto sembri poco giustificato, è esattamente la giusta via di mezzo. Una storia ben scritta, divertente e profonda. Molto bello il ruolo del padre interpretato da un intenso Viggo Mortensen. Da vedere!

Leggi anche

Tag
Back to top button
Close
Close