Carabiniere spara e uccide immigrato a Reggio Calabria (San Ferdinando)

Carabiniere spara e uccide immigrato a Reggio Calabria (San Ferdinando)

Nella mattinata odierna nella piana di Gioia Tauro un carabiniere ha sparato ad un immigrato, uccidendolo, dopo essere stato minacciato con un coltello.

È di poche ore fa la notizia di un carabiniere che spara ed uccide un immigrato a San Ferdinando, vicino a Rosarno e Gioia Tauro, dopo essere stato minacciato dallo stesso con un coltello. Secondo quanto riportato dai maggiori quotidiani nazionali l’agente era intervenuto insieme ad alcuni colleghi per sedare una rissa tra immigrati della tendopoli, divenuta tristemente nota dopo i vari servizi televisivi a riguardo, venendo poi aggredito con un coltello.

A quel punto l’agente, Antonino Catalano, non ha potuto fare altro che reagire, sparando con la pistola d’ordinanza ed uccidendo il bracciante. Sono stati mobilitati anche il procuratore della Repubblica di Palmi, Ottavio Sferlazza, ed i vertici del comando provinciale di Reggio Calabria.

C’è attesa per vedere se ci saranno conseguenze per il carabiniere coinvolto.

LEGGI ANCHE:

Silvio Berlusconi morto al San Raffaele di Milano: ma è una bufala

Omicidio a Taranto: uomo Uccide la moglie e il figlio di 4 anni