Moda

Caravaggio mostra al Palazzo Reale di Milano fino al 28 gennaio

Dal 29 settembre 2017 al 28 gennaio 2018 saranno esposti al Palazzo Reale di Milano 20 quadri del grande pittore Michelangelo Merisi, meglio noto come Caravaggio. Le sue tele sono capolavori di eterna bellezza, difficilmente eguagliabili; contemplandoli si possono provare emozioni inaspettate grazie al pathos dei soggetti raffigurati e alla sapiente tecnica pittorica, però si potrebbe anche pensare di ricollegarli ad un’ altra forma d’arte: la moda! Vediamo come attraverso l’ analisi di alcuni quadri del pittore…

Ragazzo morso da un ramarro

Quest’ opera trasporta in un’ atmosfera sospesa, da sogno. Richiama alla mente abiti dai “colori polverosi“, grigio o rosa antico, adorni di stampe e ricami di fiori e frutti; fatine dal trucco leggero e dai capelli vaporosi, che lasciano dietro di sé una scia di profumo floreale… un look adatto alle donne romantiche

Maddalena penitente

Abiti dalle fantasie damascate in nuances scure, uno spruzzo di colore rosso o arancione nell’ outfit dato da una cintura, un paio di orecchini, una sciarpa o qualunque altro dettaglio; un filo di perle attorno al collo; un profumo speziato e inebriante. Una figura femminile circondata da un’ aura di fascino e mistero… e perché no? Avvolta in un’ elegante cappa rossa!

Riposo durante la fuga in Egitto

Lo sfondo che avvolge la dolce scena è rappresentato da un paesaggio naturale nei diversi toni del verde. Ed ecco immaginare un abito verde, magari verde menta, vaporoso e leggero come una nuvola; se impreziosiamo il tutto con qualche dettaglio rosso e giallo l’ effetto sarà ancora più spettacolare. il dipinto e l’ outfit per cui offre spunto trasportano in un’ atmosfera rilassata e trasmettono un senso di eterna calma e tranquillità

Giuditta e Oloferne

Una donna forte, una guerriera, abile, impavida e coraggiosa che indossa un abito color curry o zafferano, orecchini di perle, un semplice nastrino nero intorno al collo: dettagli semplici e ricercati nello stesso tempo. Anche qui, come sempre, si può osare con un dettaglio rosso, che spesso compare nelle cupe atmosfere caravaggesche per trasmettere vivacità oppure per rendere il quadro un enigma indecifrabile

Marta e Maria Maddalena

Sensualità, ampie scolature, un abito scuro con ricami dorati e dalle maniche rosse, proprio come quello della Maddalena, una mantella o un cappotto del medesimo verde smeraldo presente nel quadro per coprire le spalle. Non servirebbero nemmeno gioielli, un abito del genere non ne ha bisogno; ma chi ama osare… esageri: collana e orecchini di rubini o smeraldi!

Quelli che ho presentato sono solo degli spunti, delle idee sulla moda che possono essere trasmesse dall’ osservazione di un quadro. Il bello della moda è la sua versatilità, poiché queste idee possiamo convertirle nei nostri abbigliamenti di tutti i giorni, usando solo un po’ di fantasia. Un maglione zafferano, un paio di jeans neri, orecchini di perle a goccia, un cappotto rosso e il look ispirato al quadro “Giuditta e Oloferne” è già pronto… e l’ effetto chic è assicurato!

 

Gaia Cattaneo

Studio Storia presso l’ Università degli Studi di Milano. Le miei passioni sono leggere e scrivere. Amo viaggiare e partecipare a mostre ed eventi. “Non si scrive perché si ha qualcosa da dire ma perché si ha voglia di dire qualcosa”, Emil Cioran

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close