Censis sanità pubblica: per 4 italiani su 10 è Peggiorata

Per 4 italiani su 10 la sanità è peggiorata. E’ quanto emerge dall’ultimo sondaggio del Censis, che ha chiesto ai cittadini del Belpaese cosa ne pensassero del nostro sistema sanitario, evidentemente giudicato non adeguato a quello degli altri Paesi e comunque carente.

Il 49/esimo Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese/2015, presentato oggi, lascia trasparire dati desolanti. Più di quattro italiani su dieci pensano che la sanità stia peggiorando in maniera costante e decisa, con il 42% dei cittadini del nostro territorio a giudicare la sanità italiana poco efficace. La quota arriva addirittura al 64% se consideriamo il Mezzogiorno d’Italia.

I motivi? Ticket altissimi e un costo spropositato, oltre ad eterne attese. Ad esempio, come riporta l’Ansa, per una risonanza magnetica nel privato si spendono 142 euro e si attendono 5 giorni, con il ticket si pagano 63 euro ma si aspetta ben 74 giorni. Più del 20% delle persone intervistate ha dovuto attendere un tempo lungo: l’attesa è stata, in media, di 55 giorni per una visita specialistica e 46 per un accertamento.

Facile intuire, dunque, da dove derivi il malcontento degli italiani. L’ultima indagine ci mostra dati che già conoscevamo. Ma il Censis ha confermato l’inquietante panorama che ci si prospettava: per 4 italiani su 10 la sanità italiana è peggiorata.

Leggi anche 

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.