Cerci, niente Bologna e Lazio: resta all’Atletico Madrid

Cerci, niente Bologna e Lazio: resta all'Atletico Madrid

Alla fine Cerci rimane all’Atletico Madrid, l’esterno non ha trovato squadra, e per lui niente Lazio e Bologna, dovrà rimanere in Spagna.

A poco dalla fine del mercato, Alessio Cerci non ha trovato la sua destinazione, poteva essere l’ennesimo trasferimento di una carriera oscillante. Nell’Atletico Madrid non trovava spazio, doveva già andare al Bologna nel mercato estivo ma il problema al ginocchio ha fatto saltare tutto, ragion per cui il club spagnolo è stato costretto a tenersi il giocatore, aspettando eventualmente la finestra di mercato invernale per cederlo.

La carriera di Cerci, lo ha visto partire dalle giovanili della Roma, i giallorossi lo hanno poi prestato all’Atalanta, al Brescia ed al Pisa con cui ha trascorso un’ottima annata in serie B con il tecnico Ventura, il quale ha avuto l’esterno di Velletri nelle sue annate migliori al Torino, poco prima per lui, un’esperienza di alti e bassi alla Fiorentina.

Nell’estate del 2014 il suo passaggio all’Atletico Madrid ma in Spagna non lascia tracce e dopo pochi mesi passa al Milan, senza tuttavia rilanciarsi, un anno dopo, un ulteriore prestito al Genoa prima di rientrare in base, in questa stagione solo un’apparizione, in Coppa del Re. Adesso, a quasi 30 anni, il giocatore dovrà cercare di trovare spazio nelle gerarchie di Simeone, di sicuro nulla da fare per Bologna e Lazio, Cerci dovrà aspettare ancora per un suo ritorno in Italia.