Crisi edilizia, persi 50mila occupanti negli ultimi 5 anni

Crisi edilizia, persi 50mila occupanti negli ultimi 5 anni

Una crisi che non vede fine e che in alcuni settori è ancora più accentuata. In particolare nell’edilizia i numeri sono drammatici visto che negli ultimi cinque anni, 18 trimestri consecutivi, si assiste a una contrazione del numero degli occupati che non ha pari in altri settori economici. Secondo le statistiche sono state diffuse dall’Istat, da fine 2009 al fine 2014 gli occupati persi sono 500.000, un quarto del totale.

E si tratta di uno dei settori che in Italia ha sempre garantito impiego, ma i numeri sono impietosi visto che da 1,96 milioni di occupati nel quarto trimestre 2009 si è infatti passati a fine 2014 a 1,45 milioni. Secondo l’Istat però il momento più grave è stato già scontato visto che si è registrato nella prima parte del 2013, ma da allora, al contrario dell’industria in senso stretto, dell’agricoltura e dei servizi, non ha mai mostrato alcun segnale di ripresa, seppure temporaneo.

Giornalista professionista che cerca di raccontare, in maniera imparziale, i fatti. Per me scrivere è una passione, l'ho avuta sin da piccolo, che ho cercato di tradurre in mestiere.