Daddy Yankee, il Concerto a Cagliari apre l’estate 2017 in Sardegna

Nella serata di ieri il concerto di Daddy Yankee ha ufficialmente aperto il periodo dell'anno più vivace e frizzante per tutti. Nell'assolata Cagliari tutta la Sardegna ha ballato al ritmo del reggaeton. Alcuni dettagli del pre-concerto esotico più atteso dell'estate.

I posti sono esauriti da oltre un mese all’Arena Grandi Eventi di Sant’Elia; dalle 18:00 di ieri sono stati aperti infatti i cancelli per ospitare un pubblico in arrivo da tutta la Sardegna. Attesissimo Daddy Yankee che è salito sul palco intorno alle 22.

Istantanea di una notte giovane al ritmo di Reggaeton

A Cagliari i giovanissimi sono impazziti letteralmente per Daddy Yankee; ragazzine erano in fila con il super caldo di ieri per un posto in prima fila, a due passi – se possibile – dal re del reggaeton. Organizzato dai promoter dell’evento un pre-show per tutti coloro che sono arrivati presto, ad accaparrarsi il posto perfetto; si trattava di fatto di esibizioni di scuole di ballo latino-americano, il dj set di Marcelo Casu e nuova esibizione del duo Alterego e del Cantante Cristian Toppeta. Un’ordinanza del sindaco Zedda ha proibito di fatto la vendita di bevande alcoliche prima e dopo il concerto. Negli ultimi giorni si è paventata l’ipotesi della presenza di parcheggiatori abusivi, sebbene dai partecipanti non sia giunta poi conferma.

Nessuno è rimasto insoddisfatto; quel che era il concerto dell’estate più atteso dai cagliaritani e non venuti in Sardegna a presenziare al proprio idolo non ha deluso le aspettative. Il cantante portoricano ha portato come sempre il sound della sua terra,  trasposto in chiave personale facendo ballare tutti. Non sono mancati i suoi grandi successi, fra cui la Gasolina, Limbo e il tormentone di questa stagione, campione d’incassi e visualizzazioni, Despacito.

Daddy Yankee: biografia de “El Rey”

Daddy Yankee è nato a Porto Rico il 3 febbraio 1977; considerato il maggior esponente del nuovo sound sud-americano la critica non a caso lo ha ribattezzato El Rey del reggaeton. Non è mancato da parte sua anche un periodo in ambito hip-hop, soprattutto all’inizio e a metà della carriera. La sua è una discografia davvero prolifica: nel 1995 esce l’album “No Mercy”, nel 2002 “El Cangri.com”; nel 2004 “Barrio fino” (album reggaeton dell’anno per il Billboard Latin Awards 2005), nel 2007 “El cartel: The Big Boss”. Si prosegue nel 2010 con “Mundial”, nel 2012 esce “Prestige”, nel 2013 “King Daddy”. E’ di questi giorni, per il 2017 l’uscita del nuovo “King Daddy II”.

Laureata in Belle Arti, Dipartimento di Arti Visive ha scelto di fare della Decorazione Artistica, in ogni forma la sua vita. Pugliese di nascita, spezzina d’adozione ha sempre un nuovo libro con sé; ama i viaggi, la fotografia, il buon cibo e predilige i film storici. Freelance Editor per Newsly.it e NailsArt.it scrive per dare voce alle idee, per lasciare che si concretizzino e possano dare nuova forma e sostanza al mondo che la circonda.