Di Battista (Movimento 5 Stelle): “Non mi candido a Sindaco di Roma”

E’ di pochissimi istanti fa la notizia dell’ufficialità delle dimissioni da Sindaco di Roma di Ignazio Marino, incapace di reggere alla pressione mediatica e di tutti i cittadini della capitale, che lo hanno mandato alla “forca” in seguito allo scandalo legato all’utilizzo di denaro pubblico per sostenere attività private.

Dopo aver reso note le date delle prossime (necessarie) elezioni amministrative, è la volta di stilare i nomi dei papabili al posto di primo cittadino della città eterna. Tra questi, era stato immediatamente inserito Alessandro Di Battista, rappresentante del Movimento 5 Stelle molto apprezzato sul web, per i suoi discorsi incalzanti e provocatori, in grado di scatenare il caos in Parlamento.

L’onorevole, però, si è subito tirato fuori dalla corsa a Sindaco di Roma, con queste parole: “Non ho intenzione di candidarmi a Sindaco di Roma. Voglio solo che i romani si rendano conto che hanno votato il centrodestra e Alemanno è sotto inchiesta per corruzione in Mafia Capitale, hanno votato il centrosinistra e Roma è stata distrutta. La colpa di tutto ciò è soprattutto di Matteo Renzi, perchè ha difeso Marino, mettendogli la badante Orfini vicino, con l’unico obiettivo di non andare al voto, per paura che alle elezioni vincesse il Movimento 5 Stelle”.

Leggi anche –> Ignazio Marino si è Dimesso: Ufficiale 

Leggi anche –> Spese Ignazio Marino: la Procura di Roma apre un Fascicolo