DiMartedì torna su La7 con una nuova stagione

Torna questa sera DiMartedì, il programma d’approfondimento in onda su La7 condotto da Giovanni Floris. Una conferma da parte dei vertici dell’emittente al programma di Floris dopo una stagione di debutto partita in sordina, con un 3,5% di share, e terminata con ascolti record per La7, vicini al 7% di share, con eccellenti risultati per il network che era reduce da una stagione non entusiasmante, che ha visto peraltro la chiusura anticipata di Linea gialla, condotto da Salvo Sottile.

Il programma partito da zero, dopo la dipartita di Floris con la Rai, è riuscito a diventare in pochi mesi l’antagonista principale di Ballarò, trasmissione ideata e condotta dall’ex giornalista di Rai3 fino al 2014, dove, fino al suo approdo nella rete di Urbano Cairo, spadroneggiava la serata del martedì sera con ascolti a due cifre.

DiMartedì torna con diverse novità: prima tra tutte la nuova scenografia curata da Marco Calzavara, seconda novità è l’arrivo alla regia di Alessandro Renna, storico regista di Michele Santoro, che prende il posto di Duccio Forzano, altra novità rilevante sarà la sigla realizzata dal trombettista Fabrizio Bosso.

Come sempre, anche in questa stagione non mancherà la copertina satirica di Maurizio Crozza, che da molti anni apre le trasmissioni di Floris, fin dai tempi di Ballarò.

In conferenza stampa è già stata annunciata la presenza in studio, in questa prima puntata, della presidente della Camera Laura Boldrini e del sindaco di Roma Ignazio Marino, per il resto si sa che gli ospiti che seguiranno la serata saranno molteplici e distribuiti in carrellata. L’appuntamento con DiMartedì è per questa sera su La7, dopo Otto e mezzo, alle 21.15, “Alè!” .

Leggi anche: