Risultati gara MotoGp Argentina 2016: Valentino Rossi Secondo

MotoGp qualifiche di oggi Argentina: Risultati (2 Aprile 2016)

Valentino Rossi arriva secondo nel Gp d’Argentina, seconda prova Motogp Motomondiale 2016. Andiamo a leggere com’è andata la gara per capire meglio del perché Valentino Rossi non abbia vinto.

Partenza al palo per Marc Marquez, che ritorna davanti a tutti dopo un pre-stagione non proprio esaltante e che faceva presagire ad un inizio davvero difficile per la casa nipponica. Prima fila completata dal duo Yamaha, con Valentino Rossi stavolta davanti al compagno di team, nonché campione del mondo, Jorge Lorenzo. Il “Dottore” punta a ripetere la vittoria dello scorso anno, ottenuta dopo una battaglia a suon di carenate proprio con Marc Marquez.

Per aggiornare la gara premere F5

PARTITI!! Un fulmine Jorge Lorenzo, che si prende subito la leadership davanti a Dovizioso e Marquez. Il campione del mondo si “addormenta” alcune curve dopo e viene superato da Dovizioso, Rossi e Marquez: due italiani davanti a tutti a Termas de Rio Hondo.

GIRO 2: Marquez si porta in testa su Dovizioso e Rossi.  Si stacca leggermente Lorenzo, dietro a Vinales (gran partenza anche per lui), Iannone e Jack Miller. Probabilmente qualche problema per il campione del mondo.

GIRO 3: Marquez prova a fare il ritmo ed a prendere margine. Rossi diventa 2° superando Dovizioso. Quest’ultimo si ritrova adesso in lotta con Iannone. Vicinissimo a loro Vinales. Lorenzo sale in 6a posizione dopo la caduta di Miller (senza conseguenze), ma si ritrova a 3″ di distacco.

GIRO 4: CADE LORENZO!! Il campione del mondo cade alla prima curva del 4° giro, nessuna possibilità di rialzarsi per lui e gara finita. Marquez e Rossi ancora davanti, mentre le due Ducati sono in piena lotta per il podio scambiandosi ripetutamente posizione. Vinales è spettatore non pagante.

GIRO 8: Rossi si avvicina a Marquez ed i due prendono un po’ di margine sulle due Ducati e la Suzuki di Vinales. 6° Pedrosa, seguito da Baz, Barbera, Redding e P.Espargaro.

GIRO 9: Rossi tenta l’attacco, ma Marquez risponde subito. I piloti cominciano ad entrare ai box per cambiare moto, secondo le disposizioni pre-gara della direzione gara. Il problema gomme è troppo importante!

GIRO 10: Rossi e Marquez rientrano un giro dopo e sono velocissimi. Siamo ormai a metà gara.

GIRO 11: Dopo il cambio moto Marquez è ancora davanti a tutti, ma davanti a Rabat e Rossi. Il Dottore sembra fare più fatica rispetto ai primi giri.

GIRO 12: Rossi si riprende la seconda posizione, ma Vinales ha un gran ritmo dietro di lui. 4° Dovizioso, seguito da Iannone e Pedrosa. Giro record di Marquez!

GIRO 13: Tutto invariato davanti, quindi la lotta si sposta su Pedrosa, in piena battaglia per la sesta posizione con Scott Redding: il britannico ha la meglio. Da segnalare anche l’Aprilia di Bradl in 11a posizione.

GIRO 14: Rossi perde tantissimo con la nuova mescola, quasi 1″ a giro. Vinales è ora quasi sugli scarichi del Dottore. Più indietro le due Ducati di Dovizioso e Iannone (4° e 5°).

GIRO 15: Marquez fa il vuoto con un vantaggio di 6″ su Rossi. Dietro di lui si forma un quartetto con Rossi, Vinales, Dovizioso e Iannone. Vinales è in scia a Rossi!

GIRO 16: Rossi sembra riprendersi leggermente, con Vinales che inizia a soffrire la sua posteriore. Le due Ducati ufficiali si scambiano invece ripetutamente posizione, ora è Iannone davanti a Dovizioso. Problemi tecnici per Redding, davvero sfortunato!

GIRO 17: Vinales cerca di infilarsi ad ogni curva sul Dottore, che resiste in staccata. Entra in top ten l’Aprilia di Bradl, dietro a Laverty, P.Espargaro e Barbera.

GIRO 18: CADE VINALES!! lo spagnolo della Suzuki cade all’inizio del 18° giro cedendo la posizione alla Ducati di Iannone. Rossi respira, ma la sua Yamaha balla pericolosamente. Marquez intanto vola verso la vittoria.

GIRO 19: Rossi tiene la sua M1 sulle uova e Iannone dietro si avvicina. L’attacco arriva a metà giro, Rossi risponde, ma viene risorpassato da entrambe le Ducati. Dovizioso è ora 2° dietro a Marquez!

ULTIMO GIRO: Marquez avanti facile, la lotta è tutta dietro di lui, con Dovizioso che accumula qualche metro su Iannone e Rossi. CLAMOROSO! Cadono entrambe le Ducati all’ultima curva, Dovizioso attacca Iannone e lo tocca. Rossi è 2° dietro a Marquez, che vince sul velluto!

La dinamica dell’incidente vede Iannone tentare l’attacco su Dovizioso, ma scivolare a causa delle condizioni della pista. Lo scontro diventa inevitabile. Podio insperato per Dani Pedrosa, che arriva però a quasi 30″ da Marquez. Classifica stravolta dalle cadute: 4° Laverty, 5° Barbera, 6° P.Espargaro e 7° Bradl. È festa grande in casa Aprilia!!!

La top ten si chiude con Smith 8°, Rabat 9° e Bautista 10°. Addirittura entrambe le Aprilia in top ten, inizio migliore era difficile per la nuova RS-GP 2016!

Dovizioso alla fine chiude 13° dietro ad A.Espargaro (Suzuki) e Michele Pirro (Pramac), gli ultimi due superstiti di questa gara ricca di cadute e colpi di scena.