Attualità

Donald Trump Kim Jong-Un: firmato documento sulla denuclearizzazione della Corea

Un incontro storico, poco dopo le 9, (le 3 in Italia), quello tra il Presidente Americano, Donald Trump e il leader nordcoreano, Kim Jong-Un. I due si sono incontrati sul patio del Capella Hotel, sull’isola di Sentosa. Si sono stretti la mano, davanti alle bandiere dei loro Paesi. “Nice to meet you”, l’esordio del leader Coreano. “È un onore essere qui”, la replica del numero uno della Casa Bianca. Una stretta di mano, durata poco più di 10 secondi e i flash dei fotografi ad immortalare un momento tanto atteso quanto inaspettato. Un summit durato 40 minuti, assistito solo dai rispettivi interpreti. Un incontro per discutere delle questioni relative allo stabilimento di nuove relazioni Usa-Dprk e della costruzione di un regime di pace, robusta e duratura, nella Penisola coreana. Il presidente Trump si è impegnato a fornire garanzie di sicurezza alla Dprk e il presidente Kim Jong Un ha ribadito la sua determinazione per una completa denuclearizzazione della Penisola coreana. Al termine dell’incontro, è iniziata la parte del vertice estesa alle delegazioni dei due Paesi. Alla riunione, hanno preso parte il segretario di Stato, Mike Pompeo, seduto accanto al presidente Trump, il capo di gabinetto, John Kelly e il consigliere per la sicurezza nazionale, John Bolton. Alla fine dell’incontro, i due leader hanno firmato un documento per la denuclearizzazione della penisola Coreana. “La nostra relazione con la Corea del Nord sarà qualcosa di molto diverso rispetto al passato, abbiamo sviluppato un legame molto speciale”, ha dichiarato il Presidente Trump, firmando il documento.  “Abbiamo avuto un incontro storico, abbiamo deciso di lasciarci il passato alle spalle, abbiamo firmato un documento storico, il mondo vedrà un importante cambiamento”. “C’è molta soddisfazione e molta gioia, voglio ringraziare il presidente Kim”. “Vorrei esprimere gratitudine al presidente Trump per aver fatto accadere questo incontro”, la replica di Kim Jong-Un: “Ci saranno ancora sfide, ma lavoreremo con Trump. Supereremo tutti i tipi di scetticismo e le speculazioni su questo summit e credo che questo sarà un bene per la pace”, ha concluso il leader Nordcoreano.

Tag
Back to top button
Close
Close