Donna Aggredita e Bruciata a Pisa Morta: Arrestato il collega

La tragedia iniziata ieri, ha purtroppo avuto stamattina verso le ore 6:00 il suo triste epilogo. Vania Vannucchi, la 46 enne aggredita e data (tramite un liquido infiammabile) alle fiamme, probabilmente, dal suo ex compagno e collega, si è spenta all’ospedale Cisanello di Pisa, dove ieri era stata ricoverata al reparto ustionati. La donna, dopo l’aggressione subita ieri a Lucca, aveva profonde e dolorose ustioni sul 90% del suo corpo.

A dare l’annuncio della sua morte è stata proprio l’azienda ospedaliera della città di Pisa, ma i medici sin dal primo istante hanno dichiarato le sue condizioni gravi, per cui solo un “miracolo” avrebbe potuto salvarla. Per il suo omicidio è stato arrestato Pasquale Russo, il quale però si dichiara innocente. Ci sono dubbi se l’uomo stia dicendo la verità o no, perché la donna una volta arrivata in ospedale ha detto: “È stato Pasquale”. Ha pronunciato solo il nome, ma non il cognome, per tanto non si possono avere assolute certezze.

Leggi anche:

Lucca, Donna aggredita e data alle fiamme: Fermato un collega

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"