Elezioni Comunali 2017: Risultati in Diretta

Genova, Palermo, Padova e Verona le città più importanti chiamate alle urne

Come si vota nei Comuni fino a 3mila abitanti? 2

Giornata di elezioni comunali in Italia, oggi 11 Giugno 2017: ecco tutti i risultati in diretta. Sono chiamati a votare sindaci e consigli comunali complessivamente 1004 comuni italiani, con circa 9 milioni di elettori chiamati alle urne in 10.822 sezioni elettorali, aperte dalle 9 di questa mattina e chiuse alle 23.00.

AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

ORE 09.13. Lo scrutinio dei seggi è quasi concluso in tutte le città e il dato più importante di queste elezioni è la sconfitta del Movimento Cinque Stelle, che resta fuori dal ballottaggio in tutte le grandi città che sono andate al voto, tra cui Genova, dove a sfidarsi saranno i candidati del centrosinistra (Crivello) e del centrodestra (Bucci) con quest’ultimo avanti con il 38%.

A Palermo Leoluca Orlando verso la vittoria al primo turno (dove basta il 40%), a Catanzaro ballottaggio tra Abramo del centrodestra, al 38,9% e Ciconte, PD, al 31,9%. Avanti invece il centrosinistra a L’Aquila con Di Benedetto, mentre a Parma conduce Pizzarotti (ex M5S) davanti a Scarpa del centrosinistra.

Molto bene invece il centrodestra in questo primo turno, che al Nord conduce oltre che a Genova, anche a Verona e Padova, rispettivamente con Sboarina e Bitonci, a Como con Landrascina, ad Asti con Rasero e a Piacenza con Barbieri. Centrodestra bene anche Rieti, Lecce e Taranto, mentre è vittoria già al primo turno a Frosinone.

Il centrosinistra è invece in vantaggio a Lucca e Pistoia e a Lodi, mentre a Monza Scanagatti è primo ma con un vantaggio lievissimo su Allevi del centrodestra.

00:51 SECONDA PROIEZIONE A PALERMO, avanti sempre Orlando

00:48: PRIMA PROIEZIONE A VERONA, avanti Sboarina del centrodestra con il 25%

00:42 SECONDA PROIEZIONE A LECCE, cresce il vantaggio di Giliberti

00:30: PRIMA PROIEZIONE A LECCE, avanti Giliberti del centrodestra dal 42% su Salvemini del centrosinistra al 32%

00:29:PRIMA PROIEZIONE A GENOVA, avanti Bucci su Crivello

00:16: PRIMA PROIEZIONE A TARANTO: avanti il centrodestra con Baldassarri su Melucci del centrosinistra

00:13: PRIMA PROIEZIONE A PARMA: avanti Pizzarotti davanti a Scarpa

00:11: PRIMA PROIEZIONE A PADOVA: Avanti Bitonci del centrodestra

ORE 00.05: PRIMA PROIEZIONE A PALERMO, D’Orlando largamente in testa

ORE 23.47: Exit Poll a Catanzaro: avanti il candidato del centro destra Abramo con il 35%, davanti a Nicola Fiorita, lista civica con il 30-31%. A Padova avanti Bitonci (centrodestra), davanti a Giordano (centrosinistra).

ORE 23.30: Secondo exit poll. A Parma Pizzarotti 35%, Scarpa 31%, a Verona avanti Sboarina del centrodestra,  a Genova equilibrio tra Crivello e Bucci.

ORE 23.25: Gli exit poll, se confermati vedrebbero il Movimento Cinque Stelle fuori dai ballottaggi dei quattro capoluoghi di regione al voto: Genova, L’Aquila, Catanzaro e Palermo.

ORA 23.08: Escono i primi exit poll. A Parma ci sarebbe ballottaggio tra il sindaco uscente Pizzarotti (ex M5S) e Scarpa (Centro Sinistra), a L’Aquila avanti il centrosinistra, a Genova ballottaggio tra Crivello (centrosinistra) e Bucci (centrosinistra). M5S che sarebbe fuori dal ballottaggio anche a Palermo, dove conduce Leoluca Orlando.

Dopo giorni di tensione per il fallimento dell’intesa sulla legge elettorale, gli occhi sono puntati sui cui 4 capoluoghi di regione chiamati alle urne (Genova, L’Aquila, Catanzaro, Palermo). Particolarmente importante la sfida nel capoluogo ligure, dove attualmente governa il PD, ma l’esito è abbastanza incerto.

Sfide importanti anche in altri 21 capoluoghi di provincia (Alessandria, Asti, Belluno, Como, Cuneo, Frosinone, Gorizia, La Spezia, Lecce, Lodi, Lucca, Monza, Oristano, Padova, Parma, Piacenza, Pistoia, Rieti, Verona, Taranto, Trapani). Per quanto riguarda l’affluenza, alle ore 19.00 ha votato circa il 42,35% degli aventi diritto, esclusi i comuni di Trentino Alto Adige e Sicilia.

Per quanto riguarda i 25 comuni capoluogo che rinnoveranno i consigli, ben 21 sono guidati da amministrazioni di centrosinistra, e solo 4 dal centrodestra. Prendendo invece in considerazione i comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti, 83 sono governati dal centrosinistra e 40 dal centrodestra.