Elezioni Francesi 2017, Francia blindata per rischio Attentati

Francia blindata nel giorno delle elezioni presidenziali francesi: si temono attacchi terroristici

Parigi, Allarme Bomba: Evacuato Polo Finanziario del Tribunale

Nel giorno delle elezioni presidenziali francesi 2017 la Francia è stata blindata con misure di sicurezza speciali al fine di evitare il rischio di possibili attentati terroristici. Dopo quanto avvenuto nell’ultimo mese in Europa e a seguito dell’attacco registrato giovedì negli Champs-Elysées, la minaccia jihadista appare infatti sempre più concreta.

Le elezioni presidenziali francesi sono state blindate. Nei seggi ritenuti più a “rischio attentato” la presenza di polizie e forze del’ordine è ritenuta indispensabile fin dalle prime ore d’apertura dei seggi; misure di sicurezza sono state prese anche per quel che riguarda prefetture e luoghi in cui dopo le 20 si svolgerà lo spoglio, questi verranno costantemente monitorati e vi sarà un “contatto permanente” con la polizia francese. Al fine di avere una maggiore copertura è stata attuata una “restrizione di permessi” alle forze dell’ordine (gentarmi, polizia, militari).

Elezioni presidenziali francesi: rischio violenze urbane e hacker

Al rischio attentati terroristici si somma inoltre la possibilità di scontri tra i sostenitori dei veri candidati a seguito dell’annuncio dell’esito delle elezioni presidenziali di Francia. In particolare si temono tafferugli qualora dovesse essere confermato il ballottaggio tra Melenchone e Marine Le Pen.

Sondaggi Elettorali Francia 2017, Macron supera Le Pen 2

Altra minaccia da non sottovalutare è data dagli hacker: si teme che questi possano violare il sistema informatico e influenzare l’esito delle elezioni ragion per cui il Ministero dell’Interno ha rafforzato anche le misure anti-hacker.