Attualità

Elezioni Politiche 2018, Veltroni prova ad unire la sinistra

In vista delle prossime elezioni sono stati molti a proporsi come conciliatori della sinistra. L’assemblea del Teatro Brancaccio convocata da Montanari e Falcone è solo l’ultimo dei tentativi fatti per riunirsi in una lista unica.

In questi ultimi mesi si sono fatti avanti anche parecchi personaggi di una vecchia era politica: D’Alema, Occhetto, Bersani, ma soprattutto Veltroni. È l’ex sindaco di Roma, infatti, a suonare la campana dell’adunata. Molto attivo nei talk show e anche editorialmente (ha da poco pubblicato un libro), Veltroni chiama all’unità.

Veltroni: “Basta tatticismi, bisogna ritrovare punti comuni”

Queste le parole inequivocabili di chi sta preparando un suo ritorno sulla scena, non è chiaro se nelle intenzioni del Dem c’è anche la volontà di essere leader, ma un suo coinvolgimento nelle prossime Politiche è sicuro.

Uno dei temi su cui ritrovare l’unità potrebbe essere proprio il tanto discusso Ius Soli: “L’approvazione di questa legge di civiltà sarebbe il primo passo importante”. Parole anche per Pietro Grasso e Laura Boldrini, i due presidenti delle camere che in più occasioni si sono espressi su questioni di politica rilevanza: “Sul fatto che i presidenti della Camere esprimano posizioni politiche io non ho nulla da dire”

 

Continua Veltroni: “Se non per il fatto che in questo momento vorrei che tutti quanti avessero la consapevolezza della fragilità di questo istante”. L’appello alla calma potrebbe essere una carta vincente nel panorama politico, ma già ampiamente giocata da suoi omologhi. D’Alema in primis, da tempo presente in ogni dibattito politco come apparente osservatore.

Unità della Sinistra, i Sondaggi parlano chiaro

Con una soglia di sbarramento fissata al 3% è quasi impossibile che riescano ad entrare in parlamento tutte le formazioni a sinistra del PD. Queste le rilevazioni degli ultimi sondaggi. Possibile, MDP, SI e Civici oscillano sotto il 3%. Solo MDP potrebbe eleggere qualche parlamentare.

Partendo da questa constatazione è anche chiaro che ognuno ha l’interesse a coalizzarsi. Se non altro per entrare in un’eventuale area di maggioranza ed avere peso politico. Questa è l’unica alternativa e i vari Veltroni, Renzi, Pisapia, Civati e Fratoianni lo sanno.

Tag

Matteo Squillante

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Giornalista pubblicista, mi definisco idealista e sognatore studente di Storia e Culture Globali presso l'Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa: principalmente politica, cinema e temi sociali.
Back to top button
Close
Close