Elezioni Regionali 2015, la Campania imbarazza Matteo Renzi

Le elezioni regionali in Campania del prossimo 31 maggio 2015 non lasciano indifferente neanche Matteo Renzi. La bagarre delle candidature per le prossime amministrative ha tenuto banco e continuerà a farlo nei prossimi giorni. Il Premier non nasconde tutto il suo malcontento per come sono andate le cose e per le polemiche degli ultimi giorni.

“Alcuni candidati mi imbarazzano ma le liste del Partito Democratico sono pulite anche se alcune liste collegate al Presidente sono discutibili perché ci sono candidati che non voterei neanche se fossi costretto.” Parole durissime che, con ogni probabilità, continueranno a gettare benzina sul fuoco.

L’incendio non è ancora domato e nelle prossime ore potrebbe fare ancora più danni anche considerando i possibili effetti collaterali della Legge Severino. Anche su questo punto è intervenuto il Presidente del Consiglio: “È una contraddizione che nessuno può negare ma quando gli si è consentito di partecipare alle primarie si è preso atto che la norma è stata disapplicata. Il problema si può superare.”