Politica

Elezioni Regionali Lazio Risultati: Vince Zingaretti

Nicola Zingaretti (centrosinistra) vince con il 33,9%, seguito da Stefano Parisi (centrodestra) con il 31,3%, da Roberta Lombardi (Movimento 5 Stelle) con il 27,9% e Sergio Pirozzi (fondatore della lista di destra radicale “Sergio Pirozzi Presidente”) con il 4,9%.

Con un’ampia coalizione, che comprende anche LeU (Liberi e Uguali), il candidato del centrosinistra è stato il primo governatore del Lazio a essere rieletto.

Vittoria di Zingaretti

Una volta arrivato intorno alle 22 presso il suo Comitato elettorale (allestito nel Tempio di Adriano a Piazza di Pietra), è stato lui stesso ad annunciare la vittoria: “è stato opportuno attendere, osservare e ascoltare tutte le valutazioni delle case demoscopiche che si sono confrontate. La differenza elettorale tra il voto politico e quello delle regionali oscilla in forbice tra 250 e 300 mila voti. Per la prima volta i cittadini del Lazio hanno confermato il loro presidente. È un risultato di straordinaria importanza perché avvenuto nello stesso giorno della più devastante sconfitta delle forze di sinistra nella storia della Repubblica. È un fatto democraticamente di grandissima rilevanza”.

Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha commentato così la vittoria di Zingaretti sul suo account Twitter: “La sinistra di governo che vince anche quando è davvero difficile. Grazie Nicola Zingaretti”.

Il nuovo governatore del Lazio rimane solo a rappresentare un centrosinistra vincente, dopo la schiacciante sconfitta nelle elezioni politiche: il Movimento 5 Stelle, primo partito in Italia, si è aggiudicato 221 deputati alla Camera, superato dal centrodestra con 260, mentre al Pd ne spettano solo 86. Al Senato invece il Movimento 5 Stelle ha ottenuto 112 senatori, il centrodestra 135. Il Pd resta con 43 senatori.

La reazione degli sconfitti

Stefano Parisi, candidato del centrodestra, si è complimentato con il suo avversario, ammettendo di fatto la sconfitta: “Faccio gli auguri a Zingaretti perché governi bene, non come ha fatto in questi anni. La nostra Regione merita di più e deve essere governata in modo più dignitoso. Ci vedremo in consiglio dove saremo da sprone perché si cambi passo, perché non si può continuare come oggi”.

La pentastellata Roberta Lombardi decide invece di commentare il risultato su Facebook scrivendo: “Prima di tutto vorrei ringraziare chi mi ha sostenuto in questo percorso: il mio staff, gli attivisti, i candidati, la mia famiglia e soprattutto i miei bambini che, da domani, riavranno la loro mamma. Sapevamo che sarebbe stato difficile, il voto regionale è sempre una partita a se’ e abbiamo raggiunto un risultato molto importante: abbiamo incrementato i consensi territoriali rispetto al 2013 e per questo possiamo ritenerci soddisfatti. Io ho dato il massimo, tutti abbiamo dato il massimo e lo ritengo un grande risultato. Il MoVimento 5 Stelle oggi è il primo partito nel Lazio e in Italia, sono felicissima per il risultato raggiunto alle politiche: il nostro è un progetto comune. Siamo dei portavoce, dietro c’è un progetto grandissimo e continueremo a portarlo avanti sempre. Per quanto mi riguarda, c’è chi diceva che un vincitore è un sognatore che non ha mai mollato. E io per questo, oggi, sento di aver ottenuto la mia vittoria”.

In fine, Sergio Pirozzi ha definito il suo risultato “straordinario”, rispondendo poi alle accuse rivoltegli dal suo avversario Stefano Parisi: “Al signor Parisi, che ha detto che la mia candidatura ha decretato la sconfitta della coalizione di centrodestra, voglio ricordare che dai dati in mio possesso, anche se parziali, il suo voto è di 8 punti percentuali rispetto a quello delle liste lo sostengono. Il che vuol dire che la gente non lo ha voluto e non lo ha votato”.

 

Tag
Back to top button
Close
Close