Emanuele Morganti: si cerca l’assassino del ragazzo

Alatri, un ragazzo è morto dopo due giorni di agonia. Il tragico evento è succeduto ad una rissa fuori da un locale

Morte Stefano Cucchi, Sospesi i Carabinieri accusati dell'Omicidio 1

Emanuele Morganti, un giovane di venti anni, è morto in ospedale dopo una violenta rissa fuori da una discoteca nel Frosinate. La tragedia pare sia stata causata dal corteggiamento ai danni della ragazza del ventenne o forse di un cocktail conteso, ancora non si conosce la motivazione. L’evento comunque si è svolto all’esterno del locale e il giovane, probabilmente, colpito da una spranga, un cric o una chiave inglese e ridotto in fin di vita era stato trasportato in ospedale ma due giorni dopo è morto e i genitori hanno deciso di donare gli organi del figlio.

Gli amici, i parenti e la fidanzata della vittima sono sotto choc e chiedono giustizia. Tantissimi i messaggi e le foto delle persone vicine a Emanuele che chiedono giustizia oltre che augurarli una buona “seconda vita”.

Si cerca il colpevole della morte del ragazzo

I carabinieri, comunque, stanno cercando chi potrebbe essere l’assassino del ragazzo e, infatti, hanno dato inizio agli interrogatori. Nove ragazzi sono stati sentiti in Questura e poi richiamati in caserma per ulteriori indagini. Il locale, peraltro, è finito sotto sequestro e sarebbero indagati anche i bodyguard di nazionalità albanese che avrebbero portato fuori i ragazzi e li avrebbero lasciati al loro vile destino.

Oltre a messaggi di cordoglio è anche nata una sorta di mobilitazione per arrivare alla verità su quanto è accaduto per favorire la ricerca dell’assassino. E’ stato creato un hashtag, #chisaparli, per far sì che venga a galla la verità dei fatti.