Era d’Estate, Trama del Film oggi in Tv su Rai 1

Era d'estate. Film di Fiorella Infascelli questa sera su Rai Uno. Gli ultimi anni della vita di Falcone e Borsellino e del maxiprocesso di Palermo.

In onda su Rai Uno questa sera andrà il film Era d’estate, per la regia di Fiorella Infascelli, pellicola del 2016. Era d’estate è ambientato nel 1985 e racconta dell’esilio dei due magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, dopo un’intercettazione che fa scoprire il piano di un attentato sui due giudici. Inoltre è il periodo della preparazione del maxiprocesso di Palermo, che si svolgerà il 10 febbraio 1986.

Il film racconta non solo della loro lotta contro la mafia, ma anche della sensazione di angoscia e paura che purtroppo ha caratterizzato gli ultimi anni della loro vita, consapevoli che la mafia prima o poi avrebbe agito. L’arduo compito di rappresentare questi due eroi della lotta contro la mafia e personaggi storici, che hanno lottato per un’Italia migliore, sono Massimo Popolizio nei panni del magistrato Giovanni Falcone e Giuseppe Fiorello, che interpreta il magistrato Paolo Borsellino. Valeria Solarino interpreta Francesca Morvillo, magistrato e docente, moglie di Falcone. Nei panni della moglie di Borsellino, Agnese Piraino Leto c’è l’attrice Claudia Potenza.

Era d’estate: la trama

Estate 1985. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino con le loro famiglie vengono trasferiti all’Asinara, un’isola sul Mar Mediterraneo. A causa delle indagini e dei processi che di lì a poco si terranno, Cosa Nostra minaccia concretamente i due magistrati di ucciderli in un attentato. In pericolo non solo i due giudici ma anche le loro famiglie. Iniziano anni di isolamento e angoscia, con la consapevolezza che le loro vite sono in serio pericolo e che Cosa Nostra non guarda in faccia a niente e nessuno.

Laureata in Filosofia, sta per concludere la sua seconda laurea magistrale in Studi teatrali e del cinema alla Ludwig-Maximilians-Universität, di Monaco di Baviera. Originaria di Roma, ha vissuto a Berlino, Monaco e Parigi, dove ha studiato all’università Sorbonne. Appassionata di cinema, teatro, spettacolo e storia dell’arte. Nella scrittura unisce la riflessione teorica appresa dalla filosofia e l’amore per le arti.