Politica

Exit Poll Elezioni 2018: primo partito M5S

Gli exit poll sono dei sondaggi che vengono pubblicati alle 23, subito dopo la chiusura delle urne. I sondaggisti, in questo caso, chiedono pareri agli elettori all’uscita dal seggio e fanno delle proiezioni, ovvero delle stime del risultato che i partiti potrebbero aver raggiunto.

Movimento 5 Stelle 28-30%; Forza  Italia 13,5%-15%, Lega 12,3-14,3; PD 21-23; +Europa 2.8-3.4; Liberi e Uguali 5,2-6,2%

I risultati poi, verranno confermati mano a mano dai dati reali che arriveranno al Ministero da ogni seggio italiano. In genere le stime sono abbastanza accurate, ma in uno scenario politico come quello attuale anche un solo voto potrebbe far la differenza.

Exit Poll Elezioni 2018, come verranno ripartiti i seggi

Come prevede il Rosatellum bis, mai applicato prima, i 2/3 di Camera e Senato verranno eletti tramite il metodo propozionale (o anche chiamati listini plurinominali). In base ai voti assegnati al partito partirà un calcolo per stabilire il vincitore dei listino.

1/3 del Parlamento verrà rinnovato con il sistema maggioritario – ovvero tramite il riquadro con il nome stampato in cima al simbolo del partito o coalizione – in tal caso basterà un voto in più nel collegio per consegnare la nomina di onorevole o senatore al candidato.

ULTERIORI INFORMAZIONI DALLE 23 IN POI

Tag

Matteo Squillante

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Giornalista pubblicista, mi definisco idealista e sognatore studente di Storia e Culture Globali presso l'Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa: principalmente politica, cinema e temi sociali.
Back to top button
Close
Close