Fantacalcio, Probabili Formazioni Serie A: Aggiornamenti Live (31a Giornata)

Un aiuto ai tutti coloro che giocano al fantacalcio e hanno dei dubbi: ecco gli aggiornamenti in tempo reale sulle formazioni titolari.

Fantacalcio, Probabili Formazioni Serie A: Aggiornamenti Live (31a Giornata)

Dubbi, ballottaggi, turnover: sono gli incubi di tutti coloro che giocano al fantacalcio, impegnati ogni settimana nell’ardua impresa di scegliere il proprio undici titolare. Per questo, Newsly vi propone le probabili formazioni per questa 31a giornata di Serie A, con gli aggiornamenti live per scoprire le nuove novità degli allenatori.

Empoli-Pescara

Nell’Empoli dubbio in difesa tra Veseli e Bellusci, con l’albanese attualmente in vantaggio. A centrocampo rischia Krunic, non al meglio. In attacco Pucciarelli-Thiam si candidano come titolari al posto di Maccarone e Marilungo.
Zeman dovrebbe riproporre la stessa formazione schierata contro il Milan, vista l’ottima prestazione. Nei tre di centrocampo ci sarà ancora Coulibaly, uno degli esordienti che hanno colpito di più.

EMPOLI (4-3-1-2) – Skorupski; Laurini, Veseli, Costa, Pasqual; Krunic, Buchel, Croce; El Kaddouri; Pucciarelli, Thiam.

PESCARA (4-3-3) – Bizzarri; Zampano, Campagnaro, Bovo, Biraghi; Memushaj, Muntari, Coulibaly; Benali, Bahebeck, Caprari.

Atalanta-Sassuolo

Grassi al posto dello squalificato Kessie: è questo l’unico cambio che effettuerà Gasperini rispetto alla formazione vista contro il Genoa una settimana fa.
Anche Di Francesco sembra essere intenzionato a schierare quasi tutti gli uomini della scorsa giornata: a rischiare sono solo Dell’Orco (Peluso è in vantaggio) e Aquilani, ma il centrocampista 32enne dovrebbe essere in campo al posto al fianco di Missiroli e Pellegrini (Duncan inizialmente in panchina).

ATALANTA (3-5-2) – Berisha; Masiello, Caldara, Toloi; Conti, Grassi, Freuler, Kurtic, Spinazzola; Gomez, Petagna.

SASSUOLO (4-3-3) – Consigli; Lirola, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Pellegrini, Aquilani, Missiroli; Berardi, Defrel, Politano.

Juventus-Chievo Verona

Maxi turnover per Allegri dopo il doppio impegno contro il Napoli in campionato e coppa. In difesa ci saranno Barzagli e Rugani con Lichtsteiner e Asamoah sulle fasce (probabile altra panchina per Alex Sandro). Pjanic torna in mediana assieme a Marchisio, mentre dietro a Higuain ci saranno sicuramente Sturaro e Dybala. L’altro trequartista sarà uno tra Lemina e Cuadrado.
Maran recupera Gobbi, invece Gamberini non ce la fa. A rischio anche Hetemaj: al suo posto eventualmente pronto De Guzman. In attacco Meggiorini scalpita per una maglia da titolare ma, almeno per ora, la coppia resta Pellissier-Inglese.

JUVENTUS (4-2-3-1) – Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Rugani, Asamoah; Marchisio, Pjanic; Sturaro, Dybala, Lemina; Higuain.

CHIEVO VERONA (4-3-1-2) – Sorrentino; Cacciatore, Dainelli, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Pellissier, Inglese.

Sampdoria-Fiorentina

Solito ballottaggio nel centrocampo doriano tra Praet e Linetty. In difesa Regini sta recuperando e dovrebbe partire dal primo minuto (avanti su Dodo e Pavlovic).
Nella Fiorentina, Gonzalo Rodriguez torna al centro della difesa; a centrocampo potrebbe arretrare Borja Valero per far spazio a Saponara in avanti. In alternativa ci sarà Cristoforo vicino a Badelj. Tanti dubbi per Sousa anche nella zona offensiva del campo: Ilicic e Tello si giocano un posto da titolare, Kalinic vuole recuperare per esserci sin dal primo minuto ma occhio alla possibile presenza di Babacar.

SAMPDORIA (4-3-1-2) – Viviano; Bereszynski, Skriniar, Silvestre, Regini; Barreto, Torreira, Praet; B. Fernandes; Schick, Quagliarella.

FIORENTINA (3-4-2-1) – Tatarusanu; Sanchez, G. Rodriguez, Astori; Chiesa, Badelj, Borja Valero, Maxi Olivera; Saponara, Ilicic; Kalinic.

Udinese-Genoa

Karnezis, Felipe e Thereau sono tornati in gruppo e potrebbero esserci nella sfida contro i rossoblù. Ad oggi, comunque, solo il difensore sembra poter partire dal primo minuto ma occhio anche all’attaccante francese (se recupera, Perica va in panchina). A centrocampo Jankto è squalificato ma Delneri dovrebbe riavere a disposizione Hallfredsson, assente nell’ultima sfida a causa di una colica renale.
Dopo la batosta rimediata contro l’Atalanta potrebbe esserci un cambio di formazione per Mandorlini: il tecnico del Grifone starebbe pensando al 4-3-3 con il ritorno di Veloso a centrocampo e la possibilità che ci sia ancora Rubinho in porta. Nel tridente offensivo, due importanti chanche per Morosini e Palladino (scalpita anche Taarabt). In caso di permanenza del 3-5-2, ad affiancare Simeone ci sarà l’ex Crotone.

UDINESE (4-3-3) – Scuffet; Widmer, Danilo, Felipe, Samir; Badu, Hallfredsson, Kums; De Paul, Zapata, Perica.

GENOA (4-3-3) – Rubinho; Izzo, Burdisso, Munoz, Laxalt; Hiljemark, Veloso, Rigoni; Morosini, Simeone, Palladino.

Crotone-Inter

Per Nicola l’unico dubbio nella formazione sarebbe a centrocampo ma attualmente Capezzi è in vantaggio su Barberis. Falcinelli ha recuperato dal piccolo infortunio e ci sarà.
Senza Gagliardini, Pioli potrebbe affidare la mediana alla coppia Medel-Kondogbia (con Brozovic che partirebbe dalla panchina). L’avanzamento del cileno farebbe tornare Murillo nella difesa titolare. Joao Mario è favorito su Banega.

CROTONE (4-4-2) – Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden, Capezzi, Crisetig, Stoian; Trotta, Falcinelli.

INTER (3-4-2-1) – Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Ansaldi; Medel, Kondogbia; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi.

Voti Inter-Atalanta 7-1, Fantacalcio Gazzetta dello Sport

Milan-Palermo

Montella pensa a Zapata e Calabria per la difesa: rischiano il posto, quindi, Paletta e Vangioni ma la situazione è da monitorare. A centrocampo Pasalic è in ballottaggio con Mati Fernandez, in attacco torna Suso titolare.
Nel Palermo due soli cambi rispetto all’undici visto contro il Cagliari: nel mezzo, Jajalo prende il posto dello squalificato Gazzi, in attacco Diamanti potrebbere partire dal primo minuto alle spalle di Nestorovski.

MILAN (4-3-3) – Donnarumma; De Sciglio, Zapata, Romagnoli, Calabria; Kucka, Sosa, Pasalic; Suso, Bacca, Deulofeu.

PALERMO (3-5-1-1) – Fulignati; Vitiello, Gonzalez, Goldaniga; Rispoli, Henrique, Jajalo, Chochev, Pezzella; Diamanti; Nestorovski.

Bologna-Roma

Problemi per Masina che non ci sarà: al suo posto dentro Krafth. Nei tre di centrocampo Nagy sfida Donsah per una maglia da titolare. In avanti Krejci è favorito su Di Francesco.
Spalletti potrebbe dare una chance da titolare a Mario Rui, viste le condizioni di Emerson. Avanza Nainggolan, mentre in mediana c’è il dubbio De Rossi-Paredes. Occhio all’inserimento di Perotti: in tal caso la Roma passerebbe al 4-2-3-1 con Fazio in panchina.

BOLOGNA (4-3-3) – Mirante; Torosidis, Gastaldello, Maietta, Krafth; Dzemaili, Pulgar, Nagy; Verdi, Destro, Krejci.

ROMA (3-4-2-1) – Szczesny; Manolas, Fazio, Rudiger; Bruno Peres, De Rossi, Strootman, Mario Rui; Nainggolan, Salah; Dzeko.

Cagliari-Torino

Rastelli deve sciogliere il dubbio Murru-Faragò. Farias ha recuperato ma difficilmente partirà titolare visto che in attacco sono favoriti Sau e Borriello.
Senza Rossettini squalificato, Mihajlovic si gioca la carta Castan al fianco di Moretti. A centrocampo ancora una volta Baselli è in vantaggio su Benassi.

CAGLIARI (4-3-1-2) – Rafael; Isla, Pisacane, Bruno Alves, Murru; Padoin, Tachtsidis, Ionita; Joao Pedro; Sau, Borriello.

TORINO (4-3-3) – Hart; Zappacosta, Castan, Moretti, Molinaro; Acquah, Lukic, Baselli; Iago, Belotti, Ljajic.

Lazio-Napoli

Biglia e De Vrij out, Inzaghi opta per il 3-5-2 con Anderson alle spalle di Immobile e Keita inizialmente in panchina. Con questo modulo Lulic giocherà nei tre di centrocampo mentre Radu agirà nel trio difensivo.
Il Napoli si schiera con la sua formazione titolare, o quasi: Zielinski e Rog fremono dalla panchina ma Allan e Hamsik sono in vantaggio, almeno per ora.

LAZIO (3-5-1-1) – Strakosha; Bastos, Wallace, Radu; Basta, Milinkovic, Parolo, Lulic, Lukaku; Felipe Anderson, Immobile.

NAPOLI (4-3-3) – Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.